• Home
  • WEEKEND
  • TEATRO
  • XXIX “Maschera d’Oro” Fita: sabato 11 febbraio l’Accademia Campogalliani di Mantova in scena con i pruriti de “Il trigamo” di Chiara

XXIX “Maschera d’Oro” Fita: sabato 11 febbraio l’Accademia Campogalliani di Mantova in scena con i pruriti de “Il trigamo” di Chiara

Una scena dello spettacolo

Risate e pruriti di provincia di scena sabato 11 febbraio alle 21, al Teatro San Marco di Vicenza, per la seconda serata del 29° Festival nazionale “Maschera d’Oro”, promosso da F.i.t.a. Veneto / Federazione italiana teatro amatori, in collaborazione con Regione del Veneto, Comune, Il Giornale di Vicenza e Confartigianato provinciale.

L’appuntamento è con la storica Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani” di Mantova, attiva dal 1946 e diretta da Maria Grazia Bettini ne “Il trigamo”, divertente commedia di Piero Chiara ispirata al suo romanzo “La spartizione”, reso celebre anche dal film di Alberto Lattuada “Venga a prendere il caffè da noi”, con Ugo Tognazzi.
La trama. In una tipica città di provincia, impegnata a mostrare le proprie virtù pubbliche ma per nulla esente da vizi privati, vivono le sorelle Fortunata, Tarsilla e Camilla Tettamanzi, più che mature, tutt’altro che attraenti ma decisamente benestanti. Emerenziano Paronzini, invalido di guerra e impiegato al Ministero delle Finanze, riesce a farsi sposare da una delle tre e a sedurre le altre, dando il via ad un ménage allargato sotto lo sguardo di riprovazione della domestica Teresa. Ma un evento darà al tutto una svolta imprevista.
Sul palcoscenico la “Campogalliani” schiera Adolfo Vaini, Francesca Campogalliani, Loredana Sartorello, Gabriella Pezzoli, Diego Fusari, Roberta Bonfiglio, Michele Romualdi, Sergio Negri, Giancarlo Braglia, Daniele Pizzoli.
Biglietti in prevendita nella sede di Fita Veneto, in stradella delle Barche 7 a Vicenza (tel. 0444 324907, al mattino, dal lunedì al venerdì) a 10 euro (8.50 i ridotti). Botteghino del San Marco aperto dalle 19 la sera dello spettacolo (tel. 0444 921560). Il festival è patrocinato da Provincia e Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Informazioni su www.fitaveneto.org.