Veneto, grandi ricchezze paesaggistiche

Per fortuna il Veneto è conosciuto anche per la ricchezza paesaggistica, la cultura, la storia e l’arte e non solo  per gli insediamenti industriali.

E’ bello, a volte, perdersi per le strade secondarie e meravigliarsi delle scenografie naturali che si presentano lungo il viaggio.
Lo sguardo, in questo caso, si fissa sui Colli Euganei e ci conduce tra colline, valli e borghi antichi in una coinvolgente esperienza emotiva. La bellezza del paesaggio, delle sue acque termali, la magia dei boschi, il clima mite e gradevole hanno favorito nei secoli gli insediamenti umani e le relative colture. Un gran numero di reperti documentano la storia di questo territorio, dalla Preistoria all’età Romana, conservati al “Museo Nazionale Atestino” di Este.
“Se solo potessi mostrarti il secondo Elicona che per te e per le Muse ho allestito nei Colli Euganei! Penso proprio che di lì non vorresti mai più andartene”. Con queste parole Francesco Petrarca celebra gli Euganei in una lettera spedita all’amico Moggio di Parma durante il suo soggiorno ad Arquà, dal 1369 al 1374.
Ora siamo nel territorio di Monteortone. La prima cosa che si nota è il santuario della Madonna della Salute che, da oltre cinque secoli, in seguito ad una apparizione della Vergine nel 1428, è il luogo di convergenza della fede cristiana delle popolazioni veneto-euganee. Questo borgo è diventato, assieme ad Abano, il luogo per eccellenza delle cure termali e fin dalla fine dell’Ottocento, assieme a Teolo, meta di villeggiatura della borghesia padovana, ora internazionale. Si vi capita di passare da quelle parti, fermatevi allo stabilimento Eremitage Bel Air Medical Hotel e chiedete di Marco Maggia. Si presenterà un uomo di raffinata gentilezza che vi guiderà attraverso la sua struttura  nel  fantastico mondo del benessere. “Il nostro obiettivo – sostiene –  è quello di migliorare lo stato di salute dei nostri ospiti, e per riuscire nel nostro lavoro, utilizziamo le Terme, attraverso il Fango, l’Acqua e i Vapori delle nostre sorgenti naturali. Ci avvaliamo anche della Massoterapia attraverso le mani esperte di operatori qualificati; della Riabilitazione e della Medicina Fisica con la consulenza specialistica di un ortopedico, un neurologo e metabolico, e di un’equipe medica completa di operatori esperti in fisioterapia e scienze motorie presso il centro di riabilitazione fisica. I nostri ospiti possono curare anche l’esercizio fisico, sempre individuale ed assistito, in Acqua Termale o a secco, per garantire in totale autonomia e sicurezza, la gioia della vita attiva e, soprattutto, uno stile di vita che rispetti i ritmi naturali. Uno stile contrario con le sue patologie connesse, riconducibili alla sedentarietà, allo stress e alla cattiva alimentazione, sono infatti la prima causa di morte nel mondo occidentale. Per questo molta attenzione viene riservata anche alla cucina, realizzata esclusivamente con prodotti di alta qualità, selezionati e biologici, provenienti da aziende di eccellenza del territorio, giungendo, in alcuni casi, ad acquistare anche prodotti direttamente dal contadino. Gestire lo stress psichico, coltivare le relazioni umane, muoversi e mangiare in modo sano ad ogni età sono le regole migliori, per volersi bene e per proteggere il nostro presente ed il nostro futuro”.
A pochi chilometri, non dimenticate l’antica Abbazia di Praglia, culla della spiritualità benedettina, con il suo laboratorio di restauro di libri antichi tra i più importanti del nord Italia.