• Home
  • WEEKEND
  • CULTURA
  • Quest’anno a Valli del Pasubio le celebrazioni del 500° anniversario dalla morte dell’Imperatore Maximilian I d’Asburgo

Quest’anno a Valli del Pasubio le celebrazioni del 500° anniversario dalla morte dell’Imperatore Maximilian I d’Asburgo

Quest’anno, a Valli del Pasubio, si terranno le celebrazioni del 500° anniversario dalla morte dell’Imperatore Maximilian I d’Asburgo. La “Fondazione Via Asburgo”, in collaborazione con il Comune di Valli e della Fabbrica del Forte Maso, organizzerà un convegno che si svolgerà nel teatro “San Sebastiano”, venerdì 25 ottobre p.v., alle ore 18.00.
L’incontro sarà incentrato sulla figura di Maximilian I d’Asburgo e la sua visione dell’Europa e il delicato passaggio all’era moderna, in cui si è plasmato il modo d’essere degli europei, partendo dall’epoca, in cui proprio a lui spettò il compito di gestire una pluralità di mondi, culture e tradizioni e, non da ultimo, il confronto dialettico con i territori della Repubblica di Venezia.
Se dal punto di vista storico il periodo della guerra di Cambrai (1509-1516) ha segnato drammaticamente la terraferma veneta, d’altro canto proprio all’inizio di questa nuova età si consolidarono le vie di scambio culturale e commerciale tra i due versanti delle Alpi.
Il progetto “Imperio Imperio”, argomento che verrà trattato nel corso del suddetto convegno, intende porre l’attenzione su due precisi temi. Il primo: “Confronto fra le caratteristiche dell’epoca di Massimiliano I e le sfide dell’Europa odierna”. La relazione sarà presentata da un diretto discendente di Maximilian I, l’Arciduca Markus Asburgo Lorena, ospite d’onore e fulcro del convegno. Il secondo: “1513 tra Tirolo e Repubblica di Venezia”. L’intervento sarà tenuto da Mauro Passarin, direttore dei Musei Civici e della Biblioteca Bertoliana di Vicenza.
La “Fondazione Via Asburgo”, consapevole dell’importanza di quel periodo storico, promuoverà anche in futuro una serie di attività allo scopo di porre all’attenzione delle varie amministrazioni comunali, sparse sul nostro territorio, l’importanza dell’argomento trattato.