Turismo: scoprire i Colli Berici

Fare del turismo non vuol dire andare lontano da casa. Uno dei posti da scoprire, ricchi di curiosita, è anche Alonte, a sud dei Colli Berici, dolci colline, che degradano verso la pianura veneta, una zona geografica molto importante per la produzione di vini pregiati e siti archeologici.

L’origine del nome è assai incerta. Gli storici Marzari e Castellini fanno risalire la sua origine  al Latino “Lonte “, mutuato dalla famiglia romana dei Lentuli.
Vi è poi chi sostiene che possa derivare dal vocabolo pre- Latino “Lonta”, che significa “buca fonda”,  e chi, invece, forse con maggior ragione, afferma che il toponimo sembra indicare un primitivo insediamento sull’Alona, nome con il quale originariamente si indicava il fiume che, anche allora, scorreva in questi luoghi e che oggi è denominato Alonte come il paese.
Dopo avervi incuriosito con questa breve nota storica, vi invitamo a percorrere questa terra amena, soprattutto domenica 31 maggio, in occasione della manifestazione “Cantine Aperte”. Il consiglio è di fermarsi nella tenuta agricola di Ca’ Rovere (conosciuta oggi per lo Spumante Metodo Classico), e farsi guidare attraverso curiosità enologiche da Alessia, Sisto e Ugo Biasin. La sorpresa sarà Giorgio Dalla Costa, artista locale di grande sensibilità coloristica, che, sul fare della sera, eseguirà una grande opera in diretta, accompagnato da musicisti.