Striscia biancorossa. A Crotone in cerca di punti

Quel che si dice un pareggio giusto. Il risultato di 0-0 tra Vicenza e Avellino è lo specchio fedele di una partita in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall’altra, con gli ospiti che hanno confermato di essere una formazione robusta e i biancorossi che ancora una volta sono stati costretti a rimandare l’appuntamento con la vittoria al Menti.

Finora, e sembra incredibile, sono soltanto due i successi colti in casa, frutto anche di una stagione che raramente ha consentito a mister Marino di schierare la formazione ideale, a causa di infortuni e squalifiche a ripetizione. Comunque sia, sino a questo momento è stato più appagante il cammino lontano dalle mura amiche, ma bisognerà fare molta attenzione alla prossima tappa, quella di sabato 27, che presenta un ostacolo di non poco conto: si va infatti a far visita al Crotone, seconda forza del campionato e, tutto sommato, fin qui squadra rivelazione del torneo. I tifosi, ovviamente, sperano in una prestazione all’altezza della trasferta precedente, quella sfoderata a Pescara, e d’altra parte il Vicenza è obbligato a cercare ovunque punti che lo allontanino dalle zone basse della classifica. Non conta, dunque, chi si ha di fronte, si tratti del Crotone (tra l’altro fermato sul pari dalla pericolante Salernitana nell’ultimo turno) o delle due piemontesi che seguiranno in calendario, vale a dire la Pro Vercelli e il Novara. Serve soprattutto, a questo punto, poter fare affidamento su una situazione “normale” per quanto riguarda la lista dei giocatori disponibili, e ritrovare una migliore capacità di finalizzare a rete il volume di gioco espresso dalla manovra. Anche cambiando tattica e modulo, perché no?