Vicenza: incontri territoriali Confartigianato per le Elezioni amministrative 2014

Ben diciassette incontri sono stati programmati nelle scorse settimane nei diversi comuni del Mandamento di Vicenza di Confartigianato per ascoltare la voce degli associati e redigere proposte concrete da presentare ai candidati sindaco nel comuni che a maggio vedrano il rinnovo delle amministrazioni.

Una delle richieste comuni riguarda avere nelle prossime amministrazioni comunali un Assessore o Consigliere alle Attività Produttive che si rapporti con le associazioni di categoria e impari a conoscere bene le realtà produttive della zona, in modo da impostare con le imprese e i lavoratori un rapporto amichevole e collaborativo. Così come affidare i lavori comunali alle imprese del territorio. Un altro tema è quello di agevolare gli interventi e modifiche sugli immobili produttivi in modo tale che gli immobili sul territorio possano essere utilizzati. Ottima l’idea di alcune amministrazioni di coinvolgere i residenti condividendo le scelte ed i progetti attraverso momenti di incontro come le assemblee pubbliche. Dovrebbe accadere in tutti i comuni. Così come uguale dovrebbe essere la funzione degli Ecocentri: accettare anche le imprese, con funzioni uguali a quelli di comuni contermini. Importante anche la sicurezza del territorio, con controlli frequenti e apparecchiature adatte.

Alcune tematiche sono invece legate a problemi specifici del territorio:

1. Sovizzo

  • Piano Casa
  • Turnover dei Responsabili dell’Area Tecnica
  • Lottizzazione Mezzarolo a rischio allagamento

2. Dueville

  • Burocrazia: tasse sulle insegne e burocrazia, ridurre i tempi e contenere i costi, almeno applicare tariffe uguali ai comuni contermini.
  • Problemi di falde alte a Dueville

3. Pozzoleone

  • Urbanistica e ambiente: interventi urbanistici rispettosi dell’ambiente e con vincoli e indicazioni tecniche certe per evitare spreco di territorio.

4. Bressanvido

  • Viabilità locale in relazione all’attraversamento del traffico derivante dalla strada provinciale.

5. Montecchio Precalcino.

  • Approfondimento sull’attuale Tares.

6. Torri di Quartesolo

  • A Torri di Quartesolo non c’è una vera zona Artigianale

7. Camisano Vicentino

  • Scalo merci ferroviario: Studiare la possibilità per uno scalo merci ferroviario nella principale zona industriale di Camisano (verso Grumolo)
  • Realizzare la bretella della rotatoria dell’Aliper a via Canove e completare la circonvallazione nord – via Badia con Via Ponte Napoleone.
  • Dare compimento alle opere previste nell’area ex Consorzio o ricercare una soluzione sui molti progetti già approvati.
  • Portare a termine il progetto PIA-R della Media Pianura Vicentina, con comune capofila Camisano Vicentino
  • Pagamento fatture ad artigiani: pagare le fatture sui lavori commissionati dal comune entro i termini previsti. Evitare di commissionare lavori senza la certezza di copertura economica.
  • Fare pressione alla Provincia per la sistemazione della strada che collega Torri di Quartesolo (rotatoria piramidi) a Grumolo delle Abbadesse.
  • Servizi: linea ADSL (o altra tecnologia) per copertura su tutto il territorio

8. Longare

  • Sblocco zona Artigianale: mancano i servizi (gas, elettricità, acqua, scarichi) e chiarire a chi spetta l’urbanizzazione.

9. Creazzo

  • Sicurezza: oltre a un maggior controllo del territorio, il comune soffre del problema della prostituzione lungo la SR11.

10. Arcugnano

  • Viabilità: le strade nelle zone artigianali di Sant’Agostino e Arcugnano, sono rovinate, così come a Torri di Arcugnano.
  • Ufficio Tecnico: bloccati PAT e PI da tempo.

11. Grisignano di Zocco

  • Proseguire con lo stile costruttivo già sperimentato dall’Amministrazione  di coinvolgimento costante della comunità sulle scelte e progetti che di volta in volta vengono realizzati.

12.  Montegaldella

  • Tares: le aliquote non vengano ritoccate al rialzo e prevedere inoltre eventuali  riduzioni o sgravi in funzione delle diverse tipologie di imprese artigiane.

13. Grumolo delle Abbadesse

  • Applicazione del minimo delle aliquote per quanto riguarda da Tares  per non penalizzare ulteriormente le imprese che sul territorio si sforzano di restare per dare servizi alla comunità.

CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV