Trasmissione d’azienda: tre gli scenari emersi dall’indagine Confartigianato

Sono tre gli scenari emersi dall’indagine condotta sul tema della Continuità d’Impresa per capirne tendenze e prospettive. E per ognuno di essi c’è uno sportello.

La prima modalità di trasmissione dell’impresa – che fino a qualche anno fa era “naturale” – è il passaggio generazionale all’interno della famiglia; la seconda e la terza opzione, come emerso dalla recente indagine, tengono conto del cambiamento dei tempi. Infatti, alcuni imprenditori si trovano a valutare anche la cessione dell’azienda a terzi, o ad aggregazioni tra imprese; oppure la cessione dell’azienda a dipendenti “meritevoli”, il cosiddetto Workers BuyOut (WBO). In ogni caso, in tutte e tre le ipotesi è fondamentale una corretta pianificazione dell’operazione, che può richiedere anche qualche anno, per cui è essenziale iniziare a porne le basi in via preventiva, non troppo in prossimità del ricambio, pena l’arrivare tardi e disperdere competenze e realtà produttive. In tal senso è andata la ricerca di cui si parla nell’articolo a fianco, e in quest’ottica una squadra di esperti per la Gestione d’Impresa e Risorse Umane Confartigianato offre servizi mirati, seguendo le aziende dalla progettazione del passaggio fino alla fase conclusiva di stipula dell’atto notarile. Servizi che, naturalmente, differiscono in base alla scelta di trasmissione aziendale operata dall’imprenditore titolare.

Per il Passaggio generazionale all’interno della famiglia si indirizza il titolare verso lo strumento di trasferimento dell’azienda più adatto, considerata sia la situazione familiare che patrimoniale; viene eseguita la valutazione dell’azienda paterna e individuata la forma giuridica più idonea per la prosecuzione dell’attività da parte dei figli. Punto di partenza è l’analisi dei bilanci e della situazione patrimoniale della famiglia, al fine di predisporre dei business plan e budget previsionali per la nuova impresa. Processo analogo accade per WBO. Per la cessione a terzi o aggregazione, invece, l’imprenditore viene supportato nel valutare eventuali richieste di acquisizione da parte di terzi, o a valutare eventuali partner da aggregare mediante una “due diligence” economica, patrimoniale e fiscale.

Per ulteriori e più approfondite informazioni, sono a disposizione gli esperti dell’Area Gestione d’Impresa e Tributario della Confartigianato provinciale.

    Nome e Cognome *

    Email *

    Cell *

    Oggetto della richiesta *

    Il tuo messaggio *

    Inviando questo form, acconsento al trattamento della privacy e mi impegno a leggere tutte le condizioni di questo sito, indicate nella pagina web privacy.


    CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV