Noventa: incontro di fine anno con i sindaci dell’area

I dirigenti del Mandamento Confartigianato di Noventa e i sindaci dell’area hanno rinnovato il tradizionale incontro per uno scambio di opinioni e una analisi sulle problematiche del territorio che coinvolgono il settore dell’artigianato nei singoli Comuni.

Il presidente Riccardo Barbato, i componenti la Giunta Mandamentale e i delegati comunali, con la presenza del presidente provinciale Agostino Bonomo e dell’assessore alle politiche territoriali Nerio Dalla Vecchia, hanno quindi incontrato al Ristorante “Alla Busa” di Noventa i rappresentanti dei Comuni di Agugliaro, Campiglia, Noventa, Pojana e Sossano. L’assenza del comune di Asigliano giustificata per l’apertura della tradizionale festa del radicchio.
L’incontro è partito dall’analisi dei dati elaborati dall’Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Vicenza: nel primo semestre di quest’anno rispetto a quello del 2018, il rapporto imprese artigiane nuove e cessate registra una flessione (-2,3% rispetto ad una media provinciale di -0,9%). Confermata una flessione per il settore del manifatturiero che perde il 4,8%, seguito dalle costruzioni e servizi per le persone; mentre sono in controtendenza, anche rispetto all’andamento provinciale, le aziende artigiane dei servizi per le imprese, queste ultime con un saldo positivo del 1,1%. In conclusione: al 30 giugno 2019 nel Mandamento erano registrare 645 imprese artigiane su un totale provinciale di 23.726 aziende.
“Nel 2019 sono andati alle elezioni Comunali tutti le Amministrazioni del Mandamento – ha continuato il presidente Barbato – e per ben 3 comuni i nomi dei sindaci sono nuovi”.
“Come presidente Mandamentale rappresento i colleghi facendomi portavoce anche delle loro difficoltà nel fare impresa – ha continuato Barbato -. La prima è quella di trovare interlocutori che si prendano la responsabilità di dare risposte puntuali e concrete, che accettino la sfida di sostenere l’economia confrontandosi con i rappresentanti delle attività produttive, collaborando assieme per individuare e mettere in pratica soluzioni. Su questi argomenti posso affermare che la collaborazione e la disponibilità delle attuali amministrazioni sono forti e continue, nel rispetto delle reciproche competenze”.
Dopo questo invito al dialogo e confronto, il presidente ha fatto il punto sul tavolo permanente con le sette organizzazioni territoriali presenti nel territorio, con l’obiettivo di offrire agli amministratori questa nuova “rete” e l’impegno come Mandamento, nel non facile dialogo tra scuola e lavoro, in tutte le progettualità dell’Istituto “Masotto”, per migliorare il rapporto tra piccole imprese e offerta formativa (progetto sperimentale Apprendistato Nordest-nuovo indirizzo meccatronica-nuovo indirizzo plastica-ipotesi indirizzo moda).
Sono intervenuti successivamente i sindaci del territorio: Mattia Veronese (Noventa), Massimo Zulian (Campiglia), Enrico Grandis (Sossano) e Massimo Borghettini (Agugliaro) evidenziando come Confartigianato Noventa sia capofila di numerose iniziative nel territorio, soprattutto con la scuola, che costringono noi amministratori a costruire le condizioni che consentano le imprese di esprimere compiutamente le loro potenzialità, una responsabilità condivisa tra istituzioni e politica con le forze economiche e sociali.
Sono quindi intervenuti i componenti della Giunta Esecutiva di Confartigianato Imprese Vicenza, Nerio Dalla Vecchia (delegato alle Politiche territoriali e all’imprenditoria femminile) e Agostino Bonomo (presidente provinciale di Confartigianato Imprese Vicenza).

Paolo Borotto