Più vicini, più solidali. Il ruolo di ANAP nel costruire la comunità del futuro

Giovedì 16 l’Assemblea dei Pensionati Artigiani aperta anche alla cittadinanza

13 dicembre 2021

“Più vicini, più solidali”. Questo il tema scelto da Anap, pensionati artigiani di Confartigianato Vicenza, per l’annuale assemblea Soci che quest’anno è aperta anche alla cittadinanza considerati i temi toccati, in primis l’impatto della pandemia sugli anziani e sulla società in generale. Un appuntamento previsto per giovedì 16 e che dalle 15.30 si potrà seguire sia presenza al Centro Congressi di via Fermi (con presentazione del green pass) che sul canale YouTube di Confartigianato Vicenza.

“Il prolungarsi della pandemia, con le conseguenti restrizioni mirate a tutelare la salute pubblica, ha determinato e in molti casi acuito fragilità che attraversano le nostre vite – spiega Severino Pellizzari, presidente di Anap Vicenza-. Gli effetti, a livello personale, sono stati analizzati dagli esperti: in generale, possiamo dire che è aumentata la percezione di disorientamento, insicurezza, un senso di smarrimento e di solitudine. Per gli anziani, l’impatto è stato molto pesante. In più questa fascia di età deve anche adattarsi a cambiamenti, soprattutto tecnologici (basta pensare alla veloce spinta verso la digitalizzazione di molti servizi), vorticosi e incalzanti. Infine, è sempre più chiara la consapevolezza che non torneremo più come prima: la pandemia ha determinato la rottura dell’equilibrio su cui si fondava la società, mettendo in discussione la vita quotidiana, minando le certezze e la stabilità a cui si era abituati, radicalizzando le tensioni già presenti”.
Anap Vicenza ritiene quindi che, come tutti i profondi cambiamenti, questo possa essere occasione per ripensare e riprogettare la vita della comunità, a partire dal lavoro delle istituzioni locali, e intende farsene promotrice.
Nel corso dell’assemblea perciò si darà voce a questa percezione di disorientamento e solitudine, un fenomeno che sta diventando sempre più allarmante. “Quale cura possibile?”. A tracciarne i confini sarà Marco Trabucchi, già professore ordinario di Neuropsicofarmacologia nell’Università di Roma “Tor Vergata”, specialista in psichiatria, direttore scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia, presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria, Consigliere della SIGG (Società Italiana di Gerontologia e Geriatria).
Saranno poi raccontate le esperienze di chi sta organizzando servizi e soluzioni a livello nazionale e locale, invitando le istituzioni pubbliche, le organizzazioni, le associazioni di volontariato e di rappresentanza, a fare squadra e attivarsi per garantire risposte di vicinanza agli anziani e alle loro famiglie. In questo contesto Fabio Menicacci, segretario generale Anap, farà una sintesi delle sfide cui l’Associazione dei Pensionati di Confartigianato è chiamata a rispondere a livello nazionale e le visioni verso cui tende. Seguirà l’intervento di Matteo Tosetto, Assessore politiche sociali del Comune di Vicenza, che descriverà i bisogni di una popolazione sempre più anziana e i servizi attivati nel capoluogo di provincia. Infine, Severino Pellizzari, traccerà il ruolo dell’Associazione a livello locale e le attività realizzate per contribuire a costruire una comunità più vicina agli anziani.
Chiuderà i lavori dell’assemblea il presidente nazionale Anap, Guido Celaschi, che raccoglierà gli stimoli e le sollecitazioni emerse durante l’incontro; mentre l’attore Pino Costalunga rilancerà alcune suggestioni in modo simpatico e coinvolgente.