• Home
  • News
  • TERRITORIO
  • SCHIO
  • Voucher per digitalizzare l’azienda: in Veneto 8 milioni e mezzo. Partono martedì 12 da Vicenza gli incontri territoriali di Confartigianato

Voucher per digitalizzare l’azienda: in Veneto 8 milioni e mezzo. Partono martedì 12 da Vicenza gli incontri territoriali di Confartigianato

Dopo tre anni, il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha sbloccato i voucher per la digitalizzazione delle imprese e lo stanziamento previsto per il Veneto è particolarmente cospicuo: più di 8 milioni e mezzo (sui 100 totali), seconda regione a livello nazionale per dotazione finanziaria.

E Confartigianato Vicenza ha già organizzato una serie di incontri territoriali per illustrare al maggior numero di imprese, e nel dettaglio, questa importante opportunità.
Il primo appuntamento è fissato per martedì 12 dicembre alle 18 al Centro Congressi di Via Fermi a Vicenza, seguirà quello nella sede Mandamentale di Arzignano (mercoledì 13 dicembre alle 18,30), quindi a Schio (mercoledì 10 gennaio ore 18 nella sede Mandamentale) e, infine, a Bassano del Grappa (giovedì 11 gennaio ore 18,00 a Bassano del Grappa).

Per iscriversi:

 

VICENZA

ARZIGNANO

Vendi i biglietti attraverso Eventbrite

SCHIO

Vendi i biglietti attraverso Eventbrite

BASSANO

Vendi i biglietti attraverso Eventbrite

Durante gli incontri sarà spiegato come Confartigianato Vicenza, attraverso il suo Digital Innovation Hub, sia punto di riferimento per le aziende che richiedono assistenza in ambito digitale, e quindi già pronta per assistere le imprese nella gestione delle pratiche necessarie per ottenere i voucher.
Un aiuto concreto che permetterà di non sprecare tempo, visto che sarà possibile compilare le domande dal 15 al 30 gennaio 2018 tramite procedura informatica, per ottenere il tanto atteso strumento a sostegno delle piccole e medie imprese che vorranno effettuare investimenti in ambito digitale.
Quanto agli investimenti per cui richiedere il voucher, lo spettro è piuttosto ampio: si va dagli acquisti di hardware e software, alla formazione dei dipendenti in ambito ICT, fino alle consulenze specialistiche.
Non solo: attraverso le proprie competenze interne e la sua rete partner, Confartigianato Vicenza può fornire consulenze e formazione nei seguenti ambiti: e-commerce e vendita sui marketplace internazionali (es. Amazon, Etsy, Ebay eccetera); Industria 4.0 e manifattura avanzata; Digital Manufacturing e prototipazione rapida; CRM e ERP cloud per la gestione aziendale; stampa 3D professionale, 3D Scan e progettazione tridimensionale solida; Internet of Things e sviluppo software; Disaster recovery, backup e sicurezza dati.
L’importo massimo concesso a soggetto non potrà superare i 10mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili e nei limiti delle risorse finanziarie stanziate. Saranno ammesse spese per sostenere l’acquisto di software, hardware o servizi finalizzati a: migliorare l’efficienza aziendale; ripensare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro; sviluppare soluzioni di e-commerce; fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare; realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT; rendering, animazioni e realtà virtuale.

glossy button