Inaugurato a Lonigo l’ufficio Informazioni e Accoglienza del Turismo (IAT)

Anche il Mandamento Confartigianato collaborerà alla promozione turistica

18 maggio 2022
di Andrea Fontana

La recente apertura a Lonigo dello sportello turistico al piano terra di Palazzo Pisani è un evento che conferma come tutto il territorio desideri far conoscere le eccellenze che lo contraddistinguono; l’inaugurazione ufficiale dell’ufficio Informazioni e Accoglienza del Turismo (IAT) vuole essere pertanto, a detta del sindaco Pierluigi Giacomello, una preziosa possibilità a chi arriva da fuori di conoscere la realtà leonicense, ma anche di valorizzare i Comuni limitrofi dell’area.

ARTIGIANATO IN PRIMA LINEA

Carlo Zampieri, vicepresidente del Mandamento Confartigianato di Lonigo, plaude all’iniziativa convinto che anche il mondo dell’artigianato, con i suoi operatori, possa dare il proprio prezioso contributo nella valorizzazione di questo territorio dalle caratteristiche uniche veicolando le eccellenze sotto forma di prodotti e servizi nell’ambito turistico che in Italia rappresenta uno dei settori trainanti dal punto di vista economico e con molte potenzialità di ulteriore crescita.

COLLABORAZIONE PRIMA DI TUTTO

L’iter non è stato così facile; solo a seguito della autorizzazione della Regione Veneto si è potuto finalmente aprire al pubblico lo sportello nella cui gestione si alterneranno numerose persone per garantire un’apertura e un servizio puntuale verso gli utenti; per questo oltre a guide turistiche autorizzate interverrà anche una convenzione con la ProLoco locale. 

LE INIZIATIVE CONFARTIGIANATO

Sono in atto i contatti con gli operatori affinché iniziative promosse da Confartigianato, materiale promozionale o specifiche attività di animazione possa trovare una validissima cassa di risonanza per tramite lo sportello quale efficace strumento per dare visibilità ad una città attiva e fiera delle proprie antichissime origini e dotata anche di un tessuto economico e sociale quale risorsa da valorizzare per attrarre ulteriormente visitatori e turisti.

CITTÀ E COMPRENSORIO

Lonigo, oltre ad essere città del vino, è molte altre cose: è il suo castello scaligero, il cui Mastio saluta assieme alla cattedrale ottocentesca, i visitatori che arrivano da est o da ovest; è il suo teatro ottocentesco, esempio unico nel vicentino; è il suo bellissimo centro storico; è la sua villa di Andrea Palladio (Villa Pisani Bonetti a Bagnolo); è la Rocca Pisani, splendida realizzazione dello Scamozzi senza dimenticare i comuni contermini come Sarego ed Alonte e tutto il Comprensorio dei Colli Berici che offrono ambienti che nulla hanno da invidiare ad altre località italiane.