• Home
  • News
  • CONFARTIGIANATO
  • VENETO
  • Tavolo categorie economiche. Modello veneto di condivisione e collaborazione al lavoro su proposte per recovery plan

Tavolo categorie economiche. Modello veneto di condivisione e collaborazione al lavoro su proposte per recovery plan

3 settembre 2020

L’assessore regionale allo sviluppo economico della Regione Veneto, Roberto Marcato, ha riunito qualche giorno fa in videoconferenza i presidenti e rappresentanti delle associazioni di categoria e degli enti fieristici del Veneto, per discutere gli aggiornamenti relativi alle proposte di interventi per Recovery Plan a supporto del rilancio dell’economia veneta.

La Regione, tramite la Conferenza Stato Regioni, ha avviato un confronto con il Governo sulle linee guida del Recovery Plan. Per questo dovrà fornire un pacchetto di proposte di investimento fondamentali per assicurare un rilancio duraturo del sistema economico e, per predisporlo, sono state convocate le categorie economiche dalle quali l’assessore ha raccolto le proposte da sintetizzare e inviare al Governo.
“Credo si possa parlare di sistema veneto che ha avuto massima espressione di collaborazione ed efficienza durante il lockdown, – ha sottolineato l’assessore – perché attraverso incontri serratissimi, giorno dopo giorno, non solo abbiamo condiviso quanto stava accadendo, ma soprattutto esigenze e richieste del mondo produttivo Veneto. Questo ha permesso di avere una interlocuzione continua con il Governo nelle varie sedi istituzionali, nei rapporti personali e diretti con i vari ministri e sottosegretari, e ha consentito di presentare ai vari tavoli istituzionali una volontà condivisa del nostro territorio.”
La riunione è stata anche l’occasione per salutare tutti i presidenti, i dirigenti, i funzionari delle varie categorie per il lavoro fatto in questi cinque anni dall’assessorato allo sviluppo economico del Veneto.
Le misure messe in campo dalla Regione del Veneto in questi mesi sono state il risultato di un grande opera di collaborazione, di ascolto e di interazione con i rappresentanti del mondo produttivo veneto che ha garantito di attivare misure efficaci per la ripresa. Efficacia che i rappresentanti presenti al Tavolo hanno riconosciuto e avvalorato, mettendosi ancora una volta a disposizione in vista della definizione del Recovery Plan.
All’incontro è intervenuto anche il presidente di Confartigianato Imprese Veneto e Vicenza Agostino Bonomo, che ha messo in evidenza i risultati della recente indagine condotta su un campione di 1500 imprese che ha fatto emergere quali principali criticità la difficoltà di effettuare investimenti e il mantenimento dei livelli occupazionali. In questo contesto è quindi necessario definire un piano di interventi organico che non sia la somma di singole iniziative e di interessi particolari ma che abbia quale obiettivo il sostegno alla crescita e competitività delle imprese. Le principali direttrici verso cui orientare gli interventi devono essere la transizione verso una economia sostenibile e la digitalizzazione definendo un piano organico di sostegno alle filiere produttive in grado di generale valore aggiunto per l’economia regionale e nazionale.