Si è svolto ad Asiago un Matching Day dedicato alle aziende del Settore Casa: incontri con colleghi e professionisti per offrire, trovare e avviare nuove opportunità

Creare nuove occasioni per le aziende e per i professionisti, dando loro la possibilità di sviluppare la propria rete di contatti e di collaborazioni. Sono questi gli obiettivi del Matching Day, giornata di incontri programmati (ogni 15 minuti) per far incontrare le imprese e i professionisti, sulla base delle proprie caratteristiche, e avviare nuovi business proposta da Confartigianato Imprese Vicenza per il Settore Casa.
Al Golf Club di Asiago, sede dell’evento, sono giunti (sabato 19 ottobre, ndr) 45 operatori tra cui 10 professionisti. Presenti aziende dell’edilizia, dell’impiantistica, della posa, oltre al legno (serramenti e carpenteria), marmo e pietra, scavi. Alcune imprese hanno proposto interessanti materiali e soluzioni innovative su risparmio energetico, domotica e materiali di isolamento, progettazione tramite 3D. Oltre ad aziende vicentine, sono giunta ad Asiago anche realtà extra provinciali e alcuni studi di architettura.
Il comparto Casa è un settore che già sviluppa collaborazioni agendo in maniera sinergica, ma che fatica a fare sistema. Da qui l’idea del “matching” per favorire una reciproca conoscenza tra le aziende e, quindi, di ampliare le proprie opportunità. Per le imprese è stato un importante esercizio perché per partecipare dovevano aver ben chiaro prima cosa promuovere e ottenere da questi incontri (vista la loro esigua durata). Presentare la propria attività in breve tempo non è sempre semplice, era quindi necessario per le imprese arrivare con un po’ di preparazione per riuscire a mettere in evidenza i punti di forza, ma anche utilizzare materiale, come esempi di lavori eseguiti, per andare sul concreto. Per Confartigianato l’obiettivo dell’iniziativa era permette alle imprese di “immaginare” nuovi servizi, nuovi mercati, nuove collaborazioni; ma anche a costruire relazioni con altri imprenditori e professionisti; oltre che a capire meglio il mercato nel quale ci si trova a operare.

Con il Matching le altre imprese possono trasformarsi da concorrenti a partner, avviando collaborazioni che consentono di proporsi in modo diverso su un mercato più ampio, conquistando nuovi spazi.
Nel pomeriggio, sempre al Golf Club, si è svolto anche il seminario “Ri.Costruire. Ripensare a modelli di offerta”, dedicato alle opportunità di ristrutturazione per il settore alberghiero, rivolto ai costruttori e ai titolari di aziende turistiche. La relatrice, Maria Carla Fulan (direttore ITS – Istituto Tecnico Superiore per il Turismo di Asiago), ha affrontato temi quali: “Target in crescita”, “Sostenibilità delle proposte”, “Interventi sulla struttura”; a cura di Fabio Ferrario ingegnere dello Studio Armalan srl invece l’intervento su “Riqualificazione per creare valore”, mentre gli esperti Confartigianato hanno illustrato i bandi a favore del settore.