Scontrino e ricevuta fiscale elettronici. Martedì 22 incontro a Montecchio Maggiore per spiegare cosa cambia per le aziende dal 1° gennaio 2020

Dal 1° gennaio 2020 (quindi tra poco più di due mesi) entrano a regime i nuovi corrispettivi elettronici. Il nuovo adempimento riguarda tutti i contribuenti che emettono ricevute e scontrini fiscali, quindi, oltre ai commercianti, anche gli artigiani che prestano servizi in locali aperti al pubblico o presso l’abitazione del cliente, nonché le somministrazioni di alimenti e bevande. L’obbligo, che è già scattato lo scorso 1° luglio per i contribuenti che nell’anno 2018 hanno realizzato un volume d’affari superiore a 400mila euro, riguarderà tutti dal 2020.

Le imprese dovranno dunque attrezzarsi per effettuare la memorizzazione e la trasmissione telematica dei corrispettivi. Con la scomparsa dello scontrino e della ricevuta fiscale cartacei, l’unica modalità per documentare i corrispettivi sarà il loro invio telematico o, in alternativa, l’emissione della fattura elettronica.
Per spiegare al meglio questo passaggio alle aziende, Confartigianato Imprese Vicenza, organizza, ospiti i propri esperti dell’Area Gestione d’Impresa, una serie di incontri sul territorio. Il prossimo appuntamento è per martedì 22 ottobre, alle ore 18.30, nella Sala Civica di Corte delle Filande a Montecchio Maggiore.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV