Sabato 22 giugno a Campo Marzo c’è CamminaMente: allenamento in spazi pubblici per rigenerarsi e prendersi cura di sé

Rimanere in forma nella mente e nel corpo è fondamentale per mantenere una buona qualità di vita anche nell’età avanzata. Per questo, Anap Vicenza, l’Associazione dei Pensionati di Confartigianato, con il Comune di Vicenza – Assessorato alla Famiglia e alla Comunità, IPAB Vicenza e l’Associazione Rindola Impresa Sociale, organizza CamminaMente, un appuntamento per allenare corpo e mente divertendosi insieme. L’appuntamento è per sabato 22 giugno in Campo Marzo, alle ore 15.30, per una breve camminata – accompagnata da operatori esperti –  intervallata da semplici esercizi per allenare le facoltà cognitive; un evento che si inserisce all’interno del Progetto “Anziani Valore Comunità”, progetto di promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo promosso dalla Regione Veneto.
Il percorso CamminaMente, presente anche a Valdagno, prende ispirazione da progetti pilota di percorsi di allenamento della memoria realizzati a Modena e Bologna; a Vicenza, il Comune, in collaborazione con il Centro Rindola e con il contributo economico dell’ANAP, è stato realizzato su progetto dello Studio Cibic.
Si tratta di un percorso articolato in nove “tappe” posizionate a 100 metri l’una dall’altra a comporre un anello di 900 metri. In ogni tappa è presente un cartello contenente una sezione dedicata all’attività fisica e un percorso con esercizi per stimolare l’attività cognitiva. Le targhe contengono domande o test per allenare la memoria e indicazioni semplici e immediate per esercitare mente e cuore. Al termine del percorso viene consigliato un questionario di auto valutazione, invitando il cittadino che percepisce qualche difficoltà, a rivolgersi al proprio medico curante o ad iscriversi a un corso per la memoria.
“Alla base del progetto CamminaMente ci sono corretti stili di vita– ricorda il presidente di Anap Vicenza, Severino Pellizzari-. In particolare, coniugando l’allenamento della memoria con il movimento fisico non affaticante ma regolare, passando per la corretta alimentazione fino ad approdare alla scoperta di nuovi stimoli culturali, si snoda un invisibile filo rosso che cerca di sensibilizzare ciascuno di noi ad assumere piccole ma virtuose abitudini di vita a tutela della propria salute. La collocazione dei cartelli in Parchi pubblici ha anche questo obiettivo: sollecitare tutti a fare più movimento in ‘solitaria’ o in compagnia”.
Oltre agli anziani, il percorso è consigliabile a tutti gli over 40 in quotidiano contatto con le tecnologie che spesso sostituiscono la memoria e la capacità di ragionamento, portando al loro affievolirsi. E, in secondo luogo, perché la collocazione dei cartelli in Parchi pubblici può e deve sollecitare tutti a fare più movimento.
L’appuntamento del 22 è aperto a tutti ma, per motivi organizzativi, è gradita prenotazione (sportello ANAP dalle 8.30 alle 13.00; tel. 0444.168314).