Contributi per l’installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici

Il bando arriva a inizio 2022. Confartigianato a disposizione per la progettazione e l’assistenza per l’accesso al contributo

4 gennaio 2022

Uscirà nelle prime settimane del 2022 un bando del Ministero della transizione ecologica per l’erogazione di contributi a fondo perduto del 40% finalizzati a sostenere le imprese e i professionisti nell’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici. Un intervento per cui sono stati stanziati 90milioni di euro complessivi.

OCCASIONE IMPORTANTE
“Si tratta di un’occasione importante per le aziende che intendono investire in sostenibilità e per questo Confartigianato Imprese Vicenza, in collaborazione con CAEM – Consorzio per le forniture di energia elettrica e gas, è a disposizione delle imprese per raccogliere le manifestazioni d’interesse e fornire assistenza tanto nella progettazione che nell’accesso ai contributi”, commenta il delegato alle politiche per la sostenibilità, Andrea Rizzato. Al proposito, può fare domanda anche chi avesse installato una colonnina dopo l’entrata in vigore del decreto (20 ottobre 2021).
Per le aziende si tratta di un’opportunità interessante e conveniente per mettere a disposizione i propri spazi (parcheggi, piazzali o pertinenze) per i punti di ricarica di veicoli elettrici dedicati ai propri clienti, addetti o dipendenti.
Il provvedimento in fase di pubblicazione rientra nel programma nazionale infrastrutturale per la realizzazione di reti per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica nel quale si individuano un numero di punti di ricarica, necessario per raggiungere l’obiettivo del Piano nazionale di integrato per l’energia e il clima (PNIEC) di almeno 6 milioni di veicoli elettrici circolanti al 2030, pari a 3,3 milioni di punti di ricarica privata, 31.500 colonnine di ricarica pubblica veloce e 78.600 colonnine di ricarica pubblica lenta.

SOSTENIBILITÀ
“La sostenibilità è uno dei goal dell’Agenda 2030 sul quale Confartigianato ha posto l’attenzione. Già quest’anno abbiamo lanciato la campagna #èimpresasostenibile con l’obiettivo di affiancare quelle imprese che intendono sposare le linee della Transizione Ecologica e della sostenibilità che, come nel caso dei mezzi elettrici, unisce un altro grande tema: quello della transizione tecnologica – commenta Andrea Rizzato -. Come poi non ricordare che, prima con Futuro Elettrizzante, poi con CI.TE.MO.S., la nostra Associazione ha proposto momenti di approfondimento, ricerche, confronti, proprio sul tema della mobilità sostenibile. Siamo stati anche tra i primi a installare, assieme alle Amministrazioni, alcune colonnine di ricarica in città e provincia. Ora con questo bando le aziende hanno modo di dare il loro contributo alla sostenibilità potendo contare sull’incentivo e sul supporto di Confartigianato. Un nuovo tassello sulla strada della sostenibilità che vede anche le imprese artigiane protagoniste a tutti gli effetti”.

Lasciaci il tuo interesse compilando il form:

    Nome e Cognome *

    Azienda *

    Telefono *

    Email *

    Vi contatto per

    Inviando questo form, acconsento al trattamento della privacy e mi impegno a leggere tutte le condizioni di questo sito, indicate nella pagina web privacy.