Lonigo, riaperto dopo anni di incuria il Bar Borsa

Anche il Mandamento Confartigianato di Lonigo plaude al progetto di riqualificazione del centro urbano

20 giugno 2022
di Andrea Fontana

Il Bar Borsa, stupendo locale in stile liberty, è stato il principale caffè di Lonigo e, dopo aver vissuto gli ultimi anni in decadenza, è stato chiuso frettolosamente quasi 20 anni fa, ma il Comune quale proprietario dell’immobile ha voluto con caparbietà riportarlo all’antico splendore di un tempo aprendo un bando per l’affidamento in concessione mediante project financing della progettazione e dell’esecuzione dei lavori di restauro e della gestione del servizio bar e bistrot.

Il percorso non è stato facile e lo conferma l’avvicendamento di alcune amministrazioni come quella di Luca Restello prima e Pierluigi Giacomelllo poi, quanto mai emozionato all’inaugurazione con la presenza anche del presidente della Provincia di Vicenza, Francesco Rucco, a conferma di un momento importante per la città.
L’edificio della Borsa aveva una connotazione storica importante: la quotazione dei bozzoli e delle granaglie del mercato Leoniceno, infatti, valeva come indicazione per gli altri mercati d’Italia, confermando che Lonigo era di riferimento oltre i confini provinciali. Antica sede del Palazzo del Popolo ed è collocato tra la Piazza Garibaldi e la Piazza IV Novembre, già piazza Cavalli.
Il fabbricato, già presente nelle mappe del 1500, ha subito nei secoli vari rifacimenti e rimaneggiamenti; la parte di edificio verso sud, di fronte a Palazzo Pisani, era il palazzo della Borsa, segue il Palazzo della Pretura e l’antica sede Municipale.
La costruzione è parte integrante della cultura leonicena e lo dimostra la grande partecipazione di pubblico al quale si sono aggiunti anche numerosi rappresentanti artigiani, con il presidente Luigino Bari che ha sposato le parole del sindaco ricordando che “non è stato solo un progetto di recupero architettonico, ma soprattutto una riappropriazione culturale e storica da parte dei Leoniceni di un ambito strategico della città. L’intervento vuole inoltre essere la base di partenza per lo sviluppo e il restauro di tutto il centro storico della città di Lonigo”.

La ricchezza di un territorio e la sua attrattività dipende quindi da molteplici aspetti e quella della valorizzazione del beni architettonici e soprattutto il loro intelligente utilizzo coniugato ad un attento ed equilibrato interesse economico a beneficio della comunità diventa un connubio perfetto.