Produzione e posa di serramenti in legno: attività consentite

22 aprile 2020
di Massimo Meggiolaro

La fabbricazione di porte e finestre in legno rientra tra le attività consentite (il codice Ateco n. 16.23.10 è contenuto nell’Allegato 3 del DPCM del 10 aprile 2020). Pertanto è certamente possibile la produzione di tali beni.
Le attività di misurazione, produzione, consegna e posa costituiscono le fasi essenziali di un unico processo produttivo (codificato con 16.23.10).

Pertanto si ritiene che l’impresa che produca serramenti in legno, possa anche effettuare le misurazioni preventive e la posa. Si ritiene, infine, che l’attività di fabbricazione di infissi in legno, ivi comprese le attività accessorie sopra riportate, non siano sottoposte ad alcun limite ulteriore, quali ad esempio la necessità o l’urgenza dell’intervento da compiere (Il DPCM del 10 aprile 2020, infatti, non ha imposto alcun limite all’attività in esame).
Confartigianato Imprese ha inviato una richiesta di conferma di tale interpretazione al Ministero dello Sviluppo Economico; ci riserviamo di comunicare eventuali modifiche o integrazioni sulla base di quanto verrà risposto.