• Home
  • News
  • TERRITORIO
  • MAROSTICA
  • Mercato nel parcheggio dell’ex Opificio Baggio. Il commento di Valter Marcon, presidente del Mandamento Confartigianato di Marostica

Mercato nel parcheggio dell’ex Opificio Baggio. Il commento di Valter Marcon, presidente del Mandamento Confartigianato di Marostica

Valter Marcon (Confartigianato)

“Apprenderlo dai giornali, ma ancor peggio, trovarci difronte allo stato di fatto, ci lascia alquanto perplessi”.

Questo è il commento a caldo del presidente della Confartigianato del Mandamento di Marostica -Valter Marcon- del nuovo piano di riconfigurazione del mercato settimanale voluto dall’Amministrazione comunale con lo spostamento di alcune bancarelle da Via Pizzamano al parcheggio di Palazzo Baggio di Via IV Novembre, dove hanno sede proprio gli uffici della locale Confartigianato. “Nell’ottica della consueta collaborazione ci saremo aspettati per lo meno un avviso, una convocazione, qualcosa che ci consentisse, se non altro, di essere informati e di conseguenza di informare gli artigiani che giornalmente frequentano i nostri uffici. L’anno scorso in occasione della partita a scacchi -continua Marcon- avevamo convenuto e concordato sulla necessità provvisoria dello spostamento delle bancarelle. Diversa invece è la prospettiva attuale”. Proprio relativamente ai parcheggi di Palazzo Baggio la Confartigianato di Marostica aveva richiesto ancora a suo tempo la possibilità di fruire di alcuni posti auto, senza però ricevere risposta dal Comune.
“Con l’insediamento della nuova Amministrazione -continua il presidente Marcon- avevamo proposto delle soluzioni per poter usufruire di alcuni posti auto senza il vincolo del disco orario per permettere a chi si reca nei nostri uffici di farlo in tranquillità, senza il rischio di incorrere in sanzioni che invece, in taluni casi, sono state comminate. Spesso i parcheggi rimangono vuoti, si trattava semplicemente di riservare 2/3 posti auto con apposito pass per i  soci che si fermavano oltre l’ora di scadenza del disco orario visto che occupiamo in affitto metà degli spazi utilizzabili a Palazzo Baggio per il quale la nostra Associazione si è spesa fattivamente per il suo progetto di recupero e restauro. Non vogliamo entrare in merito alle scelte dell’Amministrazione comunale per lo spostamento del mercato settimanale -conclude Valter Marcon-, di certo questo comporta sicuramente una revisione operativa dei nostri uffici il martedì mattina”.