Martedì 6 giugno i carrozzieri Confartigianato presentano a Vicenza il progetto “Restart”

Si chiama “Restart” ed è un progetto elaborato dalla Categoria Carrozzieri di Confartigianato Vicenza con l’obiettivo di migliorare la gestione e la liquidazione dei sinistri tutelando maggiormente le aziende aderenti.

La situazione economica relativa al settore delle riparazioni derivanti da sinistri stradali presenta, infatti, una fase poco positiva. Le nuove normative del Codice della Strada, le nuove tecniche di costruzione delle auto e l’elettronica sono solo alcuni tra i fattori da imputare come causa dell’attuale contingenza.
Inoltre ci sono alcune officine che, invece di far valere a proprio favore quanto disposto dalla Legge n. 122/92 (ovvero che l’autoriparatore/carrozziere è l’unico soggetto abilitato a eseguire le manutenzioni e le riparazioni sulle auto), tendono in maniera autonoma a stringere accordi con le assicurazioni che a volte risultano poco vantaggiosi e molto vincolanti.
La Consulta provinciale di Categoria è invece convinta che le Compagnie siano alla ricerca di soluzioni per migliorare la gestione del comparto dei sinistri, riducendo più possibile il contenzioso come auspicato anche nell’accordo attualmente in discussione a livello nazionale tra ANIA e le associazioni d’impresa, tra cui Confartigianato Autoriparazione.
Da tutte queste considerazioni è nato il progetto “Restart”, che verrà presentato martedì 6 giugno al Centro Congressi di Via Fermi a Vicenza a partire dalle 20. Ospite per l’occasione sarà il manager e saggista Sebastiano Zanolli.