Marostica e 100 anni di Partita a Scacchi

Il 2 e 3 settembre festa medioevale per far rivivere la storica rappresentazione del 1923. Baggio (Confartigianato): “Sempre una grande occasione per la città”

di Davide Anastrelli

Martedì 18 luglio, in rappresentanza del Raggruppamento Confartigianato di Marostica, il presidente Felice Baggio ha presenziato alla conferenza stampa nella Sala Consiliare del Castello Inferiore di Marostica per “100 anni di Partita” fra rievocazioni, mercati medioevali, giochi di scacchi e mostre.

“Sempre una grande occasione per la città – è il commento del presidente del Raggruppamento Confartigianato di Marostica, Felice Baggio -. È l’evento più importante che rende Marostica celebre in tutto il mondo. Un momento di altissima forma di volontariato in cui la cittadinanza si presta per contribuire a uno spettacolo di qualità, riconosciuto a livello internazionale”.

Il programma è firmato dall’Associazione Pro Marostica, per l’anniversario della Partita a Scacchi a personaggi viventi, nata nel 1923 ad opera di un gruppo di imprenditori guidati dallo studente Francesco Pozza. In una piazza, ancora senza scacchiera fissa, misero in scena quella che sarebbe poi stata sviluppata nel 1954 dal libretto teatrale di Mirko Vucetich e divenne la fortuna e il simbolo della città nel mondo.

Con quell’originario spirito di festa, sabato 2 e domenica 3 settembre 2023 il centro storico di Marostica si trasformerà in una grande rappresentazione, con gruppi di sbandieratori, musici, giocolieri, artisti di strada, ma anche mercatini medioevali, accampamenti, laboratori per bambini, dimostrazioni di tiro con la balestra e tanto altro, chiamando a raccolta i più rinomati gruppi storici italiani. Per arrivare, sabato sera alle 21.00, alla riproposizione della partita originaria del 1923, dal vivo, con i personaggi della scacchiera e un gran finale a sorpresa: uno spettacolo a ingresso libero, che sarà anticipato da un monologo sulla storia della Partita dello scrittore Pier Alvise Zorzi seguito, domenica, dalla proclamazione delle nuove Lionora e Oldrada per voce di un inedito giullare, l’attore Roberto Ciufoli.

E poi gli scacchi. Nel cortile del Castello Inferiore, sede del prossimo Museo degli Scacchi, sabato 2 settembre avrà luogo una simultanea di scacchi con due grandi maestri: Danyyl Dvirnyy (Leningrado, 1990), campione italiano assoluto nel 2013 e nel 2015, e Kenny Solomon (Città del Capo, 1979), primo e unico Grande Maestro della storia del Sudafrica, sposato con la campionessa e vicepresidente della Federazione Scacchistica Italiana Veronika Goi. Nel pomeriggio, le scacchiere dei maestri lasceranno spazio a un torneo giovanile Under 14, sempre con la regia dell’esperto Daniel Zarpellon. Il programma delle iniziative prevede anche importanti mostre al Castello Inferiore.

In questo fervore organizzativo che vede protagonisti la storia e gli scacchi, l’Associazione Pro Marostica annuncia anche l’apertura delle prevendite alla Partita a Scacchi a personaggi viventi del 6, 7 e 8 settembre 2024, con nuova immagine e spot internazionale (dal 18 luglio su www.marosticascacchi.it).


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV