“Lavoro e Territorio: esempi di realtà positive”, convegno a Conco il 27 febbraio scorso

I relatori del convegno

Si è svolto a Conco, nella sede del Municipio, un importante convegno dal titolo “Lavoro e Territorio: esempi di realtà positive”. L’incontro, promosso dall’Amministrazione Comunale di Conco assieme alla Confartigianato del Mandamento di Marostica e alla Banca di Romano e S. Caterina – credito cooperativo – ha visto la partecipazione di una sessantina di imprenditori artigiani locali.

A fare gli onori di casa il Sindaco, Graziella Stefani, il delegato comunale degli artigiani di Conco, Daniele Cortese, e l’assessore della giunta mandamentale di Marostica, nonché delegato comunale degli artigiani di Lusiana, Samuel Ronzani. Relatore, per conto della Banca, il direttore generale Antonio Simonetto che nella sua presentazione ha evidenziato alcune dinamiche economiche da cui trarre utili indicazioni per favorire la ripresa economica delle piccole aziende artigiane.
Un momento di riflessione doveroso, sottolineato in particolar modo nell’intervento del delegato comunale Daniele Cortese il quale ha ricordato che negli ultimi anni hanno chiuso e cessato l’attività molte piccole aziende. Un trend negativo a cui fare fronte attraverso un dialogo costante con Enti ed Istituzioni, affinché anche la pubblica amministrazione e la politica capiscano che la situazione è seria e va affrontata con particolare attenzione, dando soprattutto risposte concrete ai bisogni delle aziende e favorire un contesto in cui sia possibile fare impresa.
«Soprattutto nei piccoli comuni montani – ha evidenziato Cortese -, l’impresa artigiana, svolge un ruolo non solo di valenza economica, ma anche e soprattutto di tipo sociale: produce ricchezza, crea posti di lavoro, fornisce servizi e soprattutto “paga le tasse”, ma se non reimpostiamo un rapporto logico e civile tra lavoro, impresa e territorio, gli artigiani sono costretti a chiudere. Non sono più accettabili le condizioni fiscali e burocratiche attuali».
Dal canto suo, invece, Samuel Ronzani, intervenuto in rappresentanza della Giunta della Confartigianato del Mandamento di Marostica, ha voluto lanciare dei messaggi di positività, invitando le aziende a non demordere, guardando con fiducia al futuro.
«Da questa situazione – ha sottolineato Samuel Ronzani – che tutti a parole vogliono cambiare perché ne condividono le negatività; ma se nessuno avrà la forza o la voglia di farlo, dovremmo, ancora una volta rimboccarci le maniche e tirare dritti per la nostra strada. Sono convinto che gli artigiani -ha chiuso Ronzani  –  sapranno leggere le opportunità che questa fase di cambiamento offrirà loro, quindi, tra le tante difficoltà, che sono tangibili, sono certo che l’artigianato e gli artigiani possono e devono reinventarsi, perché hanno l’estro, la fantasia e la capacità imprenditoriale per offrire nuovi prodotti e servizi».
A margine della riunione si è fatto il punto della situazione relativamente alle prossime elezioni amministrative di maggio che interesseranno molti comuni del Mandamento di Marostica.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV