Incontro con la Giunta del Comune di Montecchio Maggiore

10 febbraio 2020
di Gianluca Barausse

Proseguono gli incontri con le amministrazioni locali da parte della giunta del Mandamento di Arzignano – Montecchio Maggiore. Venerdì 7 febbraio giunta e delegati comunali del Mandamento hanno avuto modo di confrontarsi con la giunta dell’Amministrazione comunale di Montecchio Maggiore.

La presenza di sindaco e assessori ha permesso di poter approfondire maggiormente i singoli temi oggetto di confronto grazie alla diretta conoscenza delle singole materie affrontate.
Il presidente Ruggero Camerra ha presentato un’analisi dei numeri dell’imprenditoria nel territorio per permettere una maggior comprensione all’amministrazione delle richieste e proposte che l’associazione presenta.
La serata si è svolta nello spirito di collaborazione e di unione di intenti nell’ottenere le soluzioni alle problematiche del territorio tra cui, tema sempre in auge, la viabilità. Nel comune infatti insistono e continueranno a farlo per diverso tempo ancora, i cantieri della Pedemontana, dello svincolo dell’autostrada A4, del ponte della Montorsina, tutte opere necessarie ma che stanno portando enormi disagi agli imprenditori, trasportatori e non, dovuti alle lunghe deviazioni e i conseguenti incolonnamenti quotidiani, per cui la spinta comune delle amministrazioni e dell’associazione potrà permettere di presentare richieste e soluzioni per ridurre questi disagi.
Tra i vari cantieri in corso, c’è anche quello del nuovo ospedale, i cui lavori proseguono a regime e quindi la promessa di inaugurarlo nel 2021 sarà rispettata, dando al territorio un grande ospedale con tutti i primariati e i servizi necessari. Sono stati ripresi poi alcuni dei temi presentati lo scorso anno all’incontro organizzato da Confartigianato con i candidati sindaco per valutare quanto fatto dalle elezioni ad oggi e quali saranno le future iniziative.
L’amministrazione ha già iniziato un’azione di miglioramento del centro delle Alte, per restituire al centro una attrattiva che può tornare utile anche alle botteghe artigiane, aiutando quindi i piccoli esercizi a sopravvivere in questo periodo.
Alla richiesta di un governo del territorio con una visione allargata, cioè che permetta una crescita della vallata intera anziché di singole zone, la risposta è stata decisamente positiva, in quanto i rapporti tra i Comuni sono quotidiani, con scambi di vedute e confronti frequenti. Si è parlato anche di abusivismo, cercando di capire se vi è una correlazione tra reddito di cittadinanza e attività abusive, cosa che purtroppo però non è al momento possibile fare a questo livello, per ora, per motivi burocratici.
L’incontro si è poi concluso con la promessa di ulteriori e necessari appuntamenti con gli assessori e i responsabili dei singoli uffici su cui servono approfondimenti come sicurezza e istruzione.