IN SENO ALL’ASSOARTIGIANI DI VICENZA E’ NATO IL CONSORZIO KEYTRON CHE RIUNISCE AZIENDE DEI SETTORI DELL’ELETTRONICA E DELL’AUTOMAZIONE

16/03/2007IN SENO ALL'ASSOARTIGIANI DI VICENZA E' NATO IL CONSORZIO KEYTRON CHE RIUNISCE AZIENDE DEI SETTORI DELL'ELETTRONICA E DELL'AUTOMAZIONESi chiama Keytron il nuovo consorzio nato in seno all'Associazione Artigiani vicentina, il cui "battesimo" è avvenuto in occasione del salone di Microelettronica in Fiera. Una cornice non casuale, visto che l'organismo raggruppa sei imprese del settore dell'elettronica e dell'automazione industriale «convinte della necessità di rispondere in modo sempre più completo e tempestivo alle richieste del mercato, cogliendone anche le nuove opportunità», commenta il presidente dell'Assoartigiani, Giuseppe Sbalchiero.Consorzio di filiera costituito da aziende con lavorazioni diverse che concorrono alla realizzazione di progetti, prodotti e servizi, Keytron si propone come unico interlocutore nei confronti del cliente, offrendo un servizio che va dalla ricerca e sviluppo alla progettazione elettrica ed elettronica, dalla produzione all'installazione, dal collaudo e messa in servizio alla documentazione tecnica, dalla conformità CE all'assistenza post-vendita.«Conoscere, imparare e fare – osserva il presidente Paolo Marchetto – saranno i tre termini che caratterizzeranno il nostro lavoro di progettazione, condotto con ingegneri e liberi professionisti. Firmware per microcontrollori e microprocessori, realizzazione di software, sistemi di supervisione e controllo dedicati, progettazione hardware per schede elettroniche ed equipaggiamento elettrico delle macchine, stesura di schemi elettronici ed elettrici con l'ausilio di Cad specifici: queste saranno le attività principali».Keytron progetterà e disegnerà circuiti stampati, mono e multilayer,  partendo dalle specifiche fornite dal cliente e in forma estremamente competitiva sia in termini qualitativi che sotto il profilo economico. Considerato poi che per molte ditte la realizzazione di uno o più prototipi è essenziale nello sviluppo d'un nuovo prodotto, il Consorzio, in collaborazione col cliente, si occuperà della sperimentazione "sul campo" del prototipo e ne seguirà le prove in laboratorio, al fine della  marcatura CE.Nel settore impiantistico, Keytron può contare sull'esperienza maturata in vari ambiti dalle aziende consorziate, che operano in vari settori come: sciovie e impianti di risalita, comparto cartario e tessile,  sistemi di rilevamento dati, stazioni di pompaggio, tappeti imbarco, posizionamenti, impianti galvanici, packaging, macchine utensili, impianti di automazione, quadri elettrici, cablaggi. E si provvederà a curare anche l'"estetica", al fine di offrire informazioni chiare, ordinate e precise. Fiore all'occhiello sarà inoltre la fase conclusiva della filiera, ovvero le certificazioni CE e la realizzazione del "manuale" della macchina prodotta dal cliente, garantendone anche l'aggiornamento sul piano normativo e non solo. Istruzioni per l'uso e la manutenzione, illustrazioni, cataloghi e traduzioni tecniche, segnaletica di sicurezza, serigrafie personalizzate, completano la gamma di servizi che il Consorzio è in grado di assicurare alla propria clientela.Accanto al presidente Paolo Marchetto, titolare della Hexel di Trissino, compongono il consiglio di amministrazione del Consorzio il vicepresidente Paolo Tobaldo, della Tecnew di Torri di Quartesolo, e i consiglieri Claudio Agnolin (dell'omonima ditta di Torri di Quartesolo), Giuseppe Galvanetto (della Galgi di Torri di Quartesolo), Emanuele Muraro (della EM Service con sede a Montecchio Maggiore) e Giovanni Rigoni (D.G.R.) di Montecchio Maggiore). L'e-mail è info@keytron.it, il sito internet è www.keytron.it


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV