Il Mandamento Confartigianato di Schio incontra Sindaco e Assessori a 100 giorni dal loro insediamento

A 100 giorni dall’insediamento della nuova Amministrazione, la giunta del locale Mandamento Confartigianato ha incontrato il sindaco Valter Orsi e i suoi Assessori.
Un momento di reciproca conoscenza, richiesto dal Presidente Mandamentale Nerio Dalla Vecchia, per confermare la reciproca collaborazione sui temi dello sviluppo socio economico del territorio.
L’incontro è stato aperto dal Sindaco Valter Orsi, che ha presentando la sua squadra, rinnovata in parte rispetto alla precedente legislatura. Da parte sua, il presidente Nerio Dalla Vecchia ha illustrato l’attività dell’Associazione e i suoi valori fondativi: la persona, la famiglia e il territorio. Sono stati contestualmente presentati i numeri della piccola impresa a livello nazionale e locale, ribadendo la rilevanza dell’artigianato sia a livello di unità attive (oltre il 99% del totale) che in termini di occupazione (64,5%).
Il presidente ha quindi presentato la Giunta mandamentale, specificando deleghe, incarichi assegnati e attività in corso ricordando come, oltre alla rappresentanza, ai servizi di sviluppo e di formazione, il Mandamento sia un’importante un’ “antenna” per il territorio proprio attraverso l’impegno dei dirigenti associativi.

Nel corso dell’incontro Dalla Vecchia ha inoltre illustrato l’importante attività di sostegno allo sviluppo realizzata dal G.A.L. Montagna Vicentina, presieduto dal vice presidente mandamentale Dario Ruaro; e ricordato l’apprezzata la partecipazione di Confartigianato alla Fondazione Comunità vicentina per la Qualità della Vita (attraverso la componente di giunta Sonia Dalla Vecchia) e alla Commissione pari opportunità e politiche familiari (con Paola Grotto).
Il presidente ha poi toccato i temi più rilevanti legati allo sviluppo del territorio, con particolare riferimento all’attività delle micro e piccole imprese che in esso operano: dalla viabilità agli investimenti pubblici, dalle complicazioni derivanti dal nuovo codice degli appalti ai tempi di risposta della pubblica amministrazione, dall’invecchiamento della popolazione alla capacità attrattiva del territorio.
Con forza è stata ribadita la linea del “consumo zero” di territorio, per valorizzare l’esistente e concentrare le risorse in investimenti realmente utili per cittadini e imprese. Analisi e proposte approfondite di intervento, da considerarsi come “bussola” per le politiche di sviluppo dei prossimi anni, sono state raccolte in un documento consegnato a Sindaco e Assessori.
Sindaco e Presidente mandamentale hanno concordato sull’importanza delle risorse recentemente stanziate dal MISE per lavori di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile nei Comuni. Da parte sua, sul tema, Confartigianato prosegue con il monitoraggio, affinché tali risorse possano contribuire a valorizzare il patrimonio pubblico e contemporaneamente a costituire un volano per l’economia locare, qualora spese a favore delle imprese del territorio.
L’incontro si è chiuso con una conferma di reciproca disponibilità all’interazione e al dialogo costante, nell’interesse condiviso da Amministrazione e Associazione di un sviluppo armonico del territorio favorito dallo stimolo e dal sostegno all’attività economica locale.