Esondazioni: Confartigianato Vicenza incontra il Consorzio Bonifica Brenta

Dopo alcuni episodi che, anche negli ultimi mesi, hanno creato problemi alle aziende del territorio

2 marzo 2021

Il presidente del Mandamento Confartigianato di Vicenza, Maurizio Facco, e il segretario Max Fracaro hanno incontrato il presidente Enzo Sonza e il direttore Umberto Niceforo del Consorzio di Bonifica Brenta.
La richiesta dell’incontro da parte dell’associazione di categoria è dovuta al fatto che alcune zone dell’area del Mandamento di Vicenza (Torri di Quartesolo, Longare, Montegalda) sono state interessate da esondazioni. L’ultima, in termini di tempo, ha colpito parte del comune di Torri di Quartesolo.

Il presidente del Consorzio ha illustrato l’attività primaria, che è quella della manutenzione ordinaria dei canali mentre, ha detto, per quanto riguarda i fiumi la competenza è del Genio Civile ed è evidente quindi che solo una parte della rete idrografica è competenza del Consorzio; un grande ruolo lo esercita la Regione e i fossati minori sono gestiti da Comuni o privati.
Dieci sono i Consorzi in provincia di Vicenza. Per quanto riguarda il comune di Torri di Quartesolo, vanno evidenziati due aspetti: l’area estesa cementificata e l’impossibilità di creare un bacino nel comune in quanto le falde acquifere sono “elevate”.
Il presidente Facco si è reso disponibile per fare sinergia con il Consorzio in modo da poter concretizzare maggiormente in Regione il finanziamento delle opere pubbliche, che per un territorio così vulnerabile come il nostro – ha detto – sono ormai indifferibili.

Nella foto il direttore del Consorzio, Umberto Niceforo, il presidente Enzo Sonza e il presidente del Mandamento Confartigianato di Vicenza, Maurizio Facco