Crespadoro, Confartigianato incontra l’Amministrazione

27 gennaio 2020
di Gianluca Barausse

Giovedì 23 gennaio la Giunta e i Delegati comunali del Mandamento di Arzignano – Montecchio Maggiore di Confartigianato Imprese Vicenza hanno iniziato un ciclo di incontri con i Sindaci, gli assessori e i consiglieri comunali dei Comuni del Mandamento.

La decisione di incontrare singolarmente i rappresentanti dei singoli comuni è stata ben ponderata e motivata dalla volontà di poter avere un confronto più approfondito sulle esigenze del territorio, potendo disporre di maggior tempo e attenzione a ciascun tema, approfondendolo grazie anche alla presenza degli assessori.
Il primo incontro ha avuto luogo nella sala consiliare del Comune di Crespadoro con la presenza dell’assessore Orietta Fainelli e del consigliere Nicola Bauce.
Tra i temi oggetto di discussione, la viabilità, con il progetto di pista ciclabile in via di realizzazione che collegherà l’alta valle da località Ferrazza di Crespadoro fino a Montebello Vicentino, per una lunghezza complessiva di quasi 25 km. Sicuramente non sarà questo intervento a incidere significativamente sulla riduzione dei flussi di traffico, ma resta uno dei punti su cui investire anche in ottica di mobilità alternativa, insieme a un cambiamento nelle abitudini di guida delle persone e possibilmente nel potenziamento del trasporto pubblico. Inoltre è un elemento che può incentivare la fruizione turistica non solo del Comune ma di tutta la vallata, unito ad altre attrattive locali che possono creare economia.
Tra gli altri temi toccati, l’affidamento degli appalti (specialmente quelli finanziati dai fondi nazionali, oggetto di attività sindacale nel corso del 2019, facendo rilevare l’importanza economico e sociale delle aziende del territorio), la banda larga, che ancora fatica a diffondersi in tutto il territorio, non solo comunale, le unioni dei servizi dei comuni, mettendo da parte i campanilismi che alla lunga penalizzano gli abitanti e i comuni stessi (in questo senso Crespadoro ha già adottato un gestionale comune ad altri comuni limitrofi, per poter meglio gestire le pratiche e lo scambio di informazioni).
Infine l’assessore ha ricordato che la zona verrà coinvolta nella candidatura all’Unesco data l’importanza geologica legata alla presenza di fossili.