CONFERMATO IL FERMO DELL’AUTOTRASPORTO DAL 12 AL 16 FEBBRAIO

08/02/2007CONFERMATO IL FERMO DELL'AUTOTRASPORTO DAL 12 AL 16 FEBBRAIO Lo avevano preannunciato già il 27 gennaio scorso il presidente della Confartigianato del Veneto, Vendemiano Sartor ed il Presidente regionale di Confartigianato Trasporti Danilo Vendrame a conclusione del ritorno, dopo oltre sei anni, dei TIR lumaca (oltre trecento camion in tangenziale a Mestre provenienti da Veneto e Friuli): "è solo l'inizio se il Governo non rispetterà gli impegni assunti le nostre proteste aumenteranno di intensità".Gli ultimo due incontri svolti a Palazzo Chigi con il Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi ed il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Enrico Letta non hanno fornito le risposte che gli autotrasportatori attendevano dal Governo. "Non abbiamo ottenuto impegni soddisfacenti su molti punti del Protocollo siglato dal Governo e dagli autotrasportatori il 20 ottobre 2006 -dichiara Danilo Vendrame-. Pertanto, ritenuto finita la fase della ricerca delle intese, tutte le Organizzazioni rappresentative dell'autotrasporto merci confermano il fermo nazionale dei servizi indetto dal 12 al 16 febbraio". La situazione è divenuta insostenibile. La mancata spendibilità di 200 milioni stanziati nelle Finanziaria 2006 per il 2005; i 90 milioni tagliati dalla Finanziaria 2007 e assegnati a ferrotranvieri; la spedizione generalizzata delle lettere di richiesta di restituzione del Bonus fiscale del 1992 (11.000 euro a camion); la mancata emanazione della sanatoria per le ditte di trasporto iscritte all'albo nel periodo 1978-1987 che costringe chi è nel mercato da oltre 20anni a fare un esame per lavorare, e la mancata proroga di adempimenti normativi non in linea con le Direttive Europee (aumenti autostrade, obbligo dei dispositivi paraspruzzi e delle strisce retroriflettenti), che ha messo "fuori legge" milioni di mezzi italiani sono mancanze gravissime che minano la sopravvivenza delle 13.000 aziende artigiane venete del settore."Da queste poche considerazioni -conclude Vendrame- deriva l'appello che rivolgo a tutti i colleghi autotrasportatori: già da oggi rinunciate a proposte di carico per i giorni dal 12 al 19 febbraio, aderite al fermo e, se volete uscire, partecipate alle iniziative di mobilitazione. Questo è quello che dobbiamo fare, tutti insieme. Quel che è certo è che questa volta non torniamo indietro".

CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV