CONFARTIGIANATO PROVINCIALE DI VENEZIA E INAIL DEL VENETO IN TEAM:UNO SCUDO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

12/04/2010CONFARTIGIANATO PROVINCIALE DI VENEZIA E INAIL DEL VENETO IN TEAM:UNO SCUDO PER LA SICUREZZA SUL LAVOROINAIL del Veneto, Confartigianato Provinciale di Venezia e Confartigianato di San Donà di Piave hanno firmato giovedì mattina a Venezia un importante accordo in tema di sicurezza sul lavoro. Il protocollo d'intesa – il primo in Italia in questo ambito – permetterà di attuare il progetto "Azienda sicura", un modello di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro che verrà attivato attraverso l'applicazione di un sistema integrato con strumenti  informatici.Con "Azienda sicura", Confartigianato e INAIL promuovono un modello per i datori di lavoro finalizzato ad affrontare le problematiche legate a salute e sicurezza attraverso specifiche attività di gestione. Un apposito gruppo di lavoro/osservatorio composto da INAIL e Confartigianato,  avrà la funzione di monitorare direttamente nelle aziende l'andamento complessivo del progetto e diffondere la cultura della salute e della sicurezza. Le imprese che aderiranno ad "Azienda sicura" avranno un grosso vantaggio: compilando un apposito modello, potranno beneficiare della riduzione del tasso ex art. 24 delle Modalità di applicazione della tariffa dei premi, qualora ne sussistano le condizioni, da valutare per singola azienda.A completamento dell'iter previsto dal progetto e del relativo monitoraggio, le imprese potranno utilizzare un apposito logo, spendibile anche in attività di marketing, che le identificherà come "aziende sicure".L'accordo sottoscritto a Venezia verrà applicato inizialmente da Confartigianato di San Donà di Piave per essere esteso in seguito a tutto il Veneto."La Comunità Europea emana da decenni direttive volte a migliorare le condizioni di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro, ma purtroppo spesso recepite come un obbligo fine a se stesso e senza ritorni per l'azienda, traducendosi, a volte, in tributi di vite umane dovuti al mancato rispetto delle regole. Con Azienda sicura – commenta il presidente di Confartigianato Provinciale di Venezia Giuseppe Molin – noi della Confartigianato forniamo per la prima volta ai datori di lavoro strumenti moderni di gestione aziendale, frutto del rapporto di collaborazione tra la nostra associazione e l'INAIL del Veneto. Uno strumento che porterà, una volta entrato a regime, a risvolti positivi di natura etica ed economica".Un team di tecnici di Confartigianato provvederà a incontri di coinvolgimento con il personale aziendale; alla preparazione dei documenti del Sistema di Gestione che verranno realizzati mediante sopralluoghi e interviste ai responsabili; a interventi di formazione mirati per il personale dell'azienda. Quindi una serie di verifiche INAIL e Confartigianato assicureranno che le varie aree e attività di lavoro siano progettate, condotte e mantenute in modo da garantire adeguatamente la sicurezza degli operatori, in conformità alle procedure adottate. Una volta effettuato il monitoraggio interno, il team di tecnici, in collaborazione con il vertice aziendale, valuterà l'adeguatezza del sistema attraverso degli indicatori di performance.L'adozione del modello "Azienda Sicura" favorirà l'azienda nell'attuazione delle normative relative a attrezzature, impianti, luoghi di lavoro, agenti chimici, fisici e biologici; nella valutazione dei rischi e nell'elaborazione del programma di ottimizzazione conseguente; nell'organizzazione delle attività quali emergenze, primo soccorso, gestione degli appalti, riunioni periodiche di sicurezza, consultazioni dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza; e ancora, nella sorveglianza sanitaria, nell'informazione e formazione dei lavoratori, nelle verifiche relative all'applicazione delle procedure adottate, anche al fine di ottenere le documentazioni e certificazioni obbligatorie. Tutte le attività verranno poi archiviate in una piattaforma informatica e saranno tracciabili in ogni momento. "Si tratta di un approccio strategico di gestione aziendale – afferma la direzione dell'INAIL – da qualificare non come costo, ma come investimento e fattore di crescita a sostegno della sicurezza. Un nuovo sistema che porterà a indubbi benefici e vantaggi economici non solo per l'azienda che lo adotta, ma anche per l'intera collettività".Con il Direttore Regionale Reggente dell'INAIL Veneto Dott. Antonio Traficante è stato programmato un convegno di presentazione aperto alle imprese che si terrà il 20 Maggio p.v. alle ore 18.00 all'Hotel Continental di San Donà di Piave.

CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV