Collaudo e certificazione in officina per alcune modifiche ai veicoli. Nuova circolare del direttore generale della motorizzazione civile

Chiarimenti rispetto alla precedente nota. Cambiano, in corsa, alcune regole

11 marzo 2021

Autoriparatori, novità introdotte dal Decreto Ministeriale dell’8 gennaio scorso.

Finalmente per alcune modifiche dei veicoli, in luogo dei collaudi all’Ufficio Provinciale della Motorizzazione, è prevista una nuova procedura amministrativa di aggiornamento della carta di circolazione (o documento unico), sulla scorta di specifiche certificazioni rilasciate direttamente dalle imprese di autoriparazione, precedentemente abilitate e accreditate, che attestano la conformità degli interventi di modifica eseguiti sui veicoli medesimi.
Nei giorni scorsi, il direttore generale della Motorizzazione, Alessandro Calchetti, ha emesso una nuova circolare che fornisce ulteriori chiarimenti; altra novità introdotta dalla circolare riguarda le imprese di autoriparazione abilitate alle sole operazioni di carrozzeria che precedentemente non erano coinvolte dal decreto. Le carrozzerie, con questa nuova circolare, sono riconosciute idonee a presentare il disciplinare e ottenere l’abilitazione solamente per alcune modifiche.

LEGGI LA SPIEGAZIONE COMPLETA SU INFORMIMPRESA.IT