Il Mandamento Confartigianato di Vicenza al Festival dell’Agricoltura di Bressanvido

Cambiamento climatico e risorse idriche al centro del convegno organizzato nell’ambito del festival

29 settembre 2022
di Alessandra Matteazzi

Grande successo ha ottenuto nella serata di mercoledì 28 settembre alla Corte Pagiusco il convegno dal titolo: “Cambiamento climatico e risorsa idrica: problematiche, ricadute sul territorio e strategie di intervento” organizzato, in collaborazione con il Mandamento di Vicenza, dal Comune di Bressanvido in occasione del Festival dell’Agricoltura. Numerosi i Sindaci e gli amministratori presenti che hanno ascoltato con attenzione i relatori dell’evento.

Dopo i saluti iniziali del padrone di casa, il sindaco Luca Franzè, la parola è passata ai vari rappresentanti delle associazioni ed enti presenti e il presidente del Mandamento di Vicenza di Confartigianato Imprese, Maurizio Facco, ha ribadito la collaborazione con il Festival, una partnership che dura da anni e che, nelle ultime due edizioni, ha trattato temi che coinvolgono non solo il mondo dell’agricoltura ma anche quello delle altre attività produttive, come cambiamenti climatici e l’uso oculato delle risorse idriche.

Per Confartigianato Imprese Vicenza è intervenuta Maria Cristina Lavagnolo, ingegnere ambientale, docente di Circular and Sustainable Waste Management all’Università di Padova, Honorary Research fellow dell’Università del Kwazulu Natal, Durban, Sud Africa, Direttrice del CEWMS – Centro studi dell’Università di Padova sull’Economia Circolare delle Risorse, dei Rifiuti e sulla Sostenibilità, sottolineando la collaborazione sviluppata con Confartigianato sui temi che riguardano l’economia circolare visto come un nuovo paradigma economico volto a risolvere due grandi sfide del nostro tempo quali l’uso indiscriminato delle risorse e la produzione incontrollata di rifiuti.

Nel suo intervento la docente ha evidenzato quanto l’acqua sia certamente una risorsa di cui gli esseri viventi non possono farne a meno, non solo in quanto elemento fondamentale del nostro essere ma come mezzo per produrre energia e bene indispensabile al mantenimento del nostro stile di vita e per il nostro benessere.
Il settore produttivo però nei prossimi anni a causa dei cambiamenti climatici in corso e di una gestione un po’ miope del ciclo dell’acqua nel passato, sarà chiamato ad fronteggiare situazioni davvero sfidanti che se affrontate con una visione circolare delle risorse, potranno rendere più sostenibili le aziende attraverso il contenimento dei costi anche sociali e ambientali.

Durante il convegno i relatori hanno esaminato diversi aspetti importanti legati ai principi dell’economia circolare dell’acqua, alle criticità e alle sfide che le imprese dovranno fare fronte ma, come sottolineato dalla prof. Lavagnolo, con un po’ più di coraggio da parte di ciascuno ci sarà ancora spazio non per risolvere completamente ma almeno per mitigare queste allarmanti previsioni.

Al termine del convegno i numerosi partecipanti (più di un centinaio) hanno potuto degustare il ricco buffet preparato da alcuni ristoratori di Confartigianato Imprese Vicenza.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV