Bandi regionali: 19 aziende vicentine si aggiudicano un totale di 700mila euro confermando la voglia di investire e guardare avanti

Sono state pubblicate le graduatorie con gli elenchi delle imprese beneficiarie di quasi 6 milioni e mezzo di euro che la Regione Veneto ha destinato a queste realtà produttive con due bandi specifici e sotto forma di contributo a fondo perduto.
Complessivamente le imprese ammesse al finanziamento sono state 108 su oltre 500 pervenute per il Bando Veneto Artigiano, che finanziava l’acquisto di macchinari e attrezzature, e altre 90 relative al bando per i Maestri Artigiani. In tutta la Regione gli investimenti sui quali sono stati concessi questi contributi superano i 17 milioni di euro a testimonianza che le imprese hanno fiducia e voglia di guardare in modo positivo al prossimo futuro.
A livello vicentino sono state 19 le imprese che sono riuscite a rientrare fra i beneficiari dei contributi per un ammontare totale di oltre 700 mila euro, grazie al supporto del team di esperti di Confartigianato Imprese Vicenza. Fra queste 10 si sono aggiudicate i contributi del bando Veneto Artigiano con una media di 60 mila euro a fondo perduto per azienda, le restanti 9 hanno beneficiato del bando Maestri Artigiani con una media di 10 mila euro a impresa.

Con questi stanziamenti la Regione conferma la propria strategia di sostegno delle piccole e micro imprese artigiane in attuazione della Legge regionale sull’Artigianato del 2018 e promuove la figura del “maestro artigiano” quale soggetto portatore di un patrimonio di conoscenze ed esperienze da salvaguardare e trasmettere alle future generazioni. La legge regionale riconosce, infatti, le “botteghe scuola”, cioè le imprese nelle quali il maestro artigiano svolge la propria attività e trasmette le proprie competenze e grazie a questi incentivi ne sostiene lo sviluppo e la continuità fra le generazioni.

“Le imprese, e non è cosa da poco in questo momento, attraverso questi contributi hanno l’opportunità di investire in competitività, innovare, crescere e sviluppare ulteriormente i propri prodotti e servizi. La propensione del mondo artigiano a guardare avanti c’è, se poi arrivano anche adeguati supporti affrontare le prossime sfide diventa, se non facile, almeno meno pesante – commenta il presidente di Confartigianato Vicenza, Gianluca Cavion-. Quanto ai Maestri Artigiani, importanti figure di trasferimento di un know-how che non si impara a scuola, potranno adeguare la loro bottega per trasferire le proprie conoscenze, patrimonio inestimabile, alle prossime generazioni. Un passaggio del testimone che mantiene vivo il tessuto socio economico e culturale dei nostri territori e ribadire con forza l’unicità del ben fatto artigiano facendone un importante volano anche per il settore del turismo”.
Come detto, il ‘team bandi’ di Confartigianato è accanto ai propri soci per avviare le pratica e accedere ai contributi, così come rimane a disposizione per fornire utili indicazioni sui requisiti necessari per diventare Maestro Artigiano e, dove necessario, avviare l’istruttoria della domanda. A proposito di Maestro Artigiano il Cesar, ente di formazione di Confartigianato, è partner del progetto regionale che consente di acquisire i requisiti necessari per ottenere il titolo attraverso un percorso formativo, affiancando le imprese anche durante le attività previste, oltre a raccogliere ulteriori candidature per la formazione. 

Per maggiori informazioni e dettagli:
categorie@confartigianatovicenza.it
cesar@confartigianatovicenza.it

Comunicato 179


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV