Asiago: gli artigiani del Sistema Casa a convegno

I relatori del convegno

Si è tenuto ad Asiago nei giorni scorsi, nella sala Della Reggenza dell’Unione Montana, un convegno destinato agli operatori del Sistema Casa, ai tecnici progettisti e alla cittadinanza.

Nel suo intervento di apertura dei lavori, il presidente mandamentale Roberto Stella ha sottolineato lo scopo del convegno stesso, ricordando che nei cantieri edili il primo responsabile della sicurezza è il committente dei lavori e che, pertanto, risulta indispensabile affidare l’esecuzione dei lavori di costruzione o ristrutturazione alle imprese del settore regolarmente iscritte alla Camera di Commercio che, di fatto, possono offrire ogni garanzia sul rispetto delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
Ha poi ribadito che affidare tali lavori, al fine di risparmiare “qualche euro”, a soggetti improvvisati e sprovvisti di regolare autorizzazione e iscrizione alla Camera di Commercio, abusivi irrispettosi delle più elementari norme sulla sicurezza, pone il committente in una pericolosissima situazione di rischio, con possibili, pesanti, ripercussioni sia sul piano economico che penale.
Dopo i saluti e un breve intervento da parte del geom. Alessandro Benvegnù, presidente del Collegio Geometri e Geometri laureati di Vicenza, sono seguiti tre interventi tecnici.
Il primo, svolto da Marino Pistolato del CPR-Comitato Paritetico Regionale per la Sicurezza nell’Artigianato Edile, che ha trattato proprio il ruolo e la responsabilità del committente nei lavori di ristrutturazione edilizia; a seguire, gli interventi del geom. Alessia Zaupa, in rappresentanza del sopraccitato Collegio, che ha chiarito quali siano gli interventi soggetti ad agevolazione fiscale e di Giuliano Coin di Confartigianato Vicenza, che ha illustrato nel dettaglio gli incentivi fiscali collegati alle ristrutturazioni edilizie.
Nella sua relazione di fine lavori, il presidente Stella ha ricordato agli associati presenti in sala che Confartigianato Vicenza è a disposizione per fornire assistenza nell’eventuale segnalazione di abusivi, con un’azione di iniziale avviso ai soggetti “non regolari” e, all’occorrenza, con il successivo coinvolgimento degli organi preposti al controllo: Polizia Locale, Guardia di Finanza, INAIL, INPS e Camera di Commercio e che, recentemente, gli Amministratori dei Comuni di Asiago e Roana, coinvolti sull’argomento, hanno deliberato un’azione di sostegno alla categoria, contro l’abusivismo che:

  • sottrae commesse di lavoro alle imprese regolarmente iscritte;
  • contribuisce a screditare la figura dell’imprenditore artigiano, costretto ad applicare un prezzo più alto;
  • danneggia le casse Statali e Comunali perché evade ogni tipo di fiscalità;
  • non rispetta le modalità di conferimento e smaltimento di eventuali rifiuti speciali o pericolosi;
  • lavora generalmente senza ausili di protezione individuali;
  • impedisce la regolare costituzione di un rapporto di lavoro con i propri “dipendenti”, danneggiandoli sotto molti punti di vista.

A fine convegno, alcuni allievi del locale Istituto Alberghiero, guidati dal prof. Mariano Meneghini, hanno servito ai presenti un gustoso e apprezzato buffet.