• Home
  • SALA STAMPA
  • Comunicati
  • Confartigianato Vicenza
  • 2020
  • Anche per le imprese di Confartigianato (titolari, dipendenti, familiari) iscritte a Sani.In.Veneto sono estese le misure dell’iniziativa #Maicosìvicini: rimborso per tamponi, test rapidi e sierologici, vaccino antinfluenzale, indennizzi per ricoveri ospedalieri e quarantena

Anche per le imprese di Confartigianato (titolari, dipendenti, familiari) iscritte a Sani.In.Veneto sono estese le misure dell’iniziativa #Maicosìvicini: rimborso per tamponi, test rapidi e sierologici, vaccino antinfluenzale, indennizzi per ricoveri ospedalieri e quarantena

Comunicato 141 – 20  novembre 2020

Anche le imprese di Confartigianato Vicenza, i loro collaboratori e familiari, iscritti a Sani.In.Veneto potranno avere gli indennizzi per le misure di prevenzione e contenimento legate all’emergenza Covid 19 grazie alla campagna #Maicosìvicini.
Sani.In.Veneto,è il Fondo di assistenza sanitaria integrativa regionale della bilateralità artigiana, cui aderisce Confartigianato accanto alle altre organizzazioni di rappresentanza del settore e alle maggiori sigle sindacali dei lavoratori. 

Il Fondo ha previsto da settembre 2020 al 31 marzo 2021 un rimborso sulle spese sostenute per i tamponi in azienda per tutti gli iscritti delle linee in cui è articolato il fondo sanitario integrativo: dipendenti artigiani (Sani.In.Veneto), titolari artigiani (Sani In Azienda) e famigliari di titolari e dipendenti (Sani In Famiglia).
Sebbene le pandemie non rientrino tra le categorie rimborsabili, sono confermati gli interventi a salvaguardia della salute dei propri iscritti, in questo caso comprendendo le prestazioni legate al Covid. Così ora, oltre ai tamponi, diventano rimborsabili anche i vaccini antinfluenzali e rimangono confermate le coperture per visite specialistiche, esami di laboratorio e altri esami diagnostici legati al Coronavirus. Sono confermati fino al 31 dicembre inoltre gli indennizzi per quarantena e isolamento fiduciario o per ricoveri ospedalieri per Coronavirus, con il riconoscimento di una diaria.
È allo studio inoltre con il Dipartimento Prevenzione della Regione Veneto una campagna di prevenzione con unità mobili nel territorio veneto; mentre continua per gli iscritti il servizio gratuito di supporto psicologico con EMDR Italia per affrontare al meglio paure, ansie, preoccupazioni legati a questo particolare momento.
Già dall’inizio dell’emergenza, Sani.In.Veneto ha dato il via ad una serie di importanti iniziative a supporto delle imprese artigiane e dei lavoratori del Veneto, attivando interventi dal valore complessivo superiore al milione di euro. Ora che la situazione si è fatta di nuovo critica, è stato introdotto questo nuovo intervento nell’ottica di rafforzare la strategia anti-Covid, tutelare le aziende, sostenere la salute e l’economia. 

Per maggiori informazioni basta chiamare lo Sportello Sani.In.Veneto di Confartigianato Imprese Vicenza (0444/168446-168425) o scrivere all’indirizzo saninveneto@confartigianatovicenza.it