• Home
  • News
  • Confartigianato
  • Venerdì 11 a CI.TE.MO.S. due momenti sul tema “La città a due ruote” e incontro su infrastrutture verdi

Venerdì 11 a CI.TE.MO.S. due momenti sul tema “La città a due ruote” e incontro su infrastrutture verdi

CI.TE.MO.S. (Città, Tecnologia, Mobilità Sostenibile), il Festival nazionale ideato da Confartigianato Imprese Vicenza, co-organizzato con il Comune di Vicenza e Confartigianato Imprese nazionale, per la penultima giornata in calendario – venerdì 11 ottobre- prevede una sessione dedicata a “La città a due ruote” più un convegno pomeridiano.

“La città a due ruote” comprende due momenti di confronto e approfondimento del tema, entrambi in programma al Comune di Vicenza (Palazzo Trissino – Sala Stucchi).
Nel primo, alle ore 10:00, si parlerà de “L’utilizzo della bicicletta come alternativa pulita”.
La mobilità, infatti, non è solo legata all’auto, ci sono moltissime possibilità, soprattutto in ambito urbano, in cui gli spostamenti in bicicletta si dimostrano vincenti. La due ruote risulta una soluzione utile a snellire il traffico, e relativo stress al voltanti, oltre a mitigare gli effetti negativi della sedentarietà lavorativa. Nonostante, quindi, la scelta di spostarsi in bici, anche a pedalata assistita, debba essere legata a esigenze geografiche e intermodali, questa opzione può dimostrarsi vincente in ambito turistico, in un’ottica di mobilità dolce e rispettosa del territorio.
Relatori dell’incontro, sollecitati dal manager/coach Sebastiano Zanolli, sarà Valentino Grant (membro della commissione Europea, Componente della Commissione Budget, presidente Econ) e Mauro Giovanni Viti (direzione Turismo Regione Veneto). A corredo, la testimonianza degli studenti del Liceo Pigafetta con presentazione del Progetto “EcCO Vicenza”.
È invece dedicato a “La micro mobilità elettrica nelle città”, l’appuntamento delle ore 15:00.
Monopattini elettrici e overboard, stanno modificando gli schemi di mobilità. Gli italiani sono sempre più alla ricerca di mezzi ecologici per muoversi in città. A Milano esiste già il servizio di sharing ed è la città più popolata da questi mezzi. Tale fenomeno della micromobilità elettrica, nuovo elemento della catena degli spostamenti urbani, non era però normato: il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti è quindi intervenuto con un decreto e adesso la parola passa ai Comuni, che dovranno recepire le direttive del decreto anche in relazione alle proprie dimensioni.
Spiegheranno in che modo la mobilità cittadina sia cambiata: un rappresentante di ANCI; Matteo Celebron, Assessore alla Mobilità Urbana del Comune di Vicenza; Kirill Zhanaydarov, vice capo dipartimento Servizi Abitativi, Trasporti e Lavori Pubblici – Skolkovo Fondation; Vasilii Bykov, Fondatore e CEO della start-up Skolkovo Fondation; Nicola Fruet, consigliere delegato area tecnica Dolomiti Energia Solutions; Michele Francione – BIT Mobility. Modera: Luca Pagni, giornalista “La Repubblica”.

L’ultimo appuntamento della giornata, alle ore 17.30,  sempre nella sede del Comune sarà dedicato  a “Le infrastrutture possono essere verdi? Mitigazione degli impatti ambientali con opere a verde”. Le infrastrutture stradali esistenti e in progetto, e le opere a esse collegate, se da un lato rispondono a crescenti esigenze di mobilità, dall’altro determinano impatti ambientali non trascurabili in termini di consumo di suolo, paesaggistici, acustici ed atmosferici. Efficaci mitigazioni possono derivare da una corretta realizzazione di opere a verde. La scelta delle specie vegetali più opportune in termini di adattabilità e funzione richiesta, il ricorso, in alcune situazioni, a vere e proprie formazioni forestali anziché a “semplici” filari alberati, sono condizioni essenziali per massimizzare i benefici ecologici del verde in ambito urbano e peri-urbano: miglioramento del paesaggio e incremento della biodiversità, reale contributo alla fissazione della CO2 atmosferica, riduzione dell’effetto “isola di calore” urbana. L’incontro vuole essere quindi un momento di approfondimento e confronto sulla situazione e le prospettive a livello nazionale e locale.
Affronteranno il tema i relatori: Elisabetta Tescari, dott. Forestale; Silvia Brini, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ISPRA; Carlo Andriolo, Ufficio Mobilità e Trasporto del Comune di Vicenza; e Andrea Poggio – vice Direttore nazionale Legambiente. Modera: Paolo Mazzanti, direttore di ASKANEWS.

Si ricorda che CI.TE.MO.S. è una manifestazione organizzata con il contributo della Camera di Commercio, di EBAV (Ente Bilaterale Artigianato Veneto). Sostengono il Festival: Eni gas e luce, Esselunga, Dolomiti Energia, Trivellato Mercedes Benz, ITAS, FAIV e Intesa Sanpaolo.
Tutti gli eventi gratuiti e aperti a tutti previa iscrizione attraverso il sito www.citemos.it, dove si possono trovare anche, in progressivo aggiornamento, tutte le indicazioni su luoghi, orari e relatori dei diversi appuntamenti.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV