Valdagno: incontri territoriali Confartigianato per le Elezioni amministrative 2014

In queste ultime settimane gli uffici mandamentali di Valdagno della Confartigianato hanno attuato un’azione di ascolto delle aziende associate per arrivare a una proposta ai candidati sindaco delle tre amministrazioni comunali dell’area, Valdagno, Trissino e Cornedo, che a fine maggio andranno a elezioni amministrative.

Con tre incontri comunali si sono raccolte le istanze degli associati intervenuti ed è stato presentato il documento che individua i punti su cui lavorare: «Sappiamo che anche le amministrazioni comunali non stanno vivendo momenti felici – sostiene Luca Cavion, presidente del Mandamento -; hanno infatti sempre minori trasferimenti e risorse a disposizione, per questo motivo è importante che si sviluppi una sinergia con il mondo imprenditoriale che a nostro parere sarebbe di grande vantaggio anche per i Comuni».
In sintesi le proposte che porterà avanti l’organizzazione degli artigiani sono riassumibili in alcuni punti:

  • semplificazione e minor carico burocratico, soprattutto negli adempimenti di inizio attività o nelle concessioni, nei regolamenti comunali, nella omogeneità di regole tra comune e comune;
  • minore tassazione locale; spaventa la IUC (Imposta Unica Comunale) per la quale si chiede che per i valori di loro competenza i Comuni applichino la tariffa minima.
  • rapporto fornitore / cliente tra aziende e amministrazione, per favorire lavori a chilometri zero
  • processo di aggregazione dei servizi dei Comuni per una riduzione dei costi
  • problema dell’abusivismo

Oltre a questi punti generali, ogni incontro locale ha permesso di raccogliere singole osservazioni che verranno presentate ai candidati sindaco dei comuni nei prossimi incontri programmati. In particolare sono state raccolte alcune interessanti osservazioni: ad esempio a Cornedo è stato chiesto di ripensare e riorganizzare gli uffici comunali cui le aziende si approcciano per avere risposte più veloci, efficaci e anche maggiormente in sintonia con le necessità del cittadino-imprenditore. Oltre a questa è stata segnalata una discrepanza nel servizio raccolta rifiuti da approfondire. Per Valdagno è uscita la necessità di confrontarsi maggiormente con gli Uffici Tecnici in ordine agli appalti pubblici, per poter dare un contributo d’idee e favorire lavori con aziende locali e di maggiore qualità. Su Valdagno alta è poi la curiosità sul nuovo strumento Pati appena definito, per cui si ritiene utile chiedere un approfondimento specifico per le aziende. Infine a Trissino verrebbe apprezzata una newsletter comunale periodica specifica per il mondo economico (eventi, strumenti, facilitazioni, gare-appalti, etc.). Interessante anche la proposta di chiedere l’identificazione di un funzionario comunale dedicato all’artigianato o all’impresa, una specie di tutor che diventi il punto di rifermento per le necessità delle aziende.  
«Il nostro settore produttivo delle piccole aziende sente di dover fare un passo avanti – conclude Cavion -. Poniamo non solo problematiche ma anche delle soluzioni, per le quali diamo fin d’ora la nostra piena  disponibilità e collaborazione. Nessuno ha la bacchetta magica in mano ma alcune idee e proposte sono in “mano nostra”, sta a noi fare una proposta concreta, corretta e attendibile che possa risolvere alcuni di questi problemi che noi come associazione conosciamo bene. Anche per questo motivo chiederemo ai candidati sindaco di sottoscrivere queste nostre richieste e di assumersi l’impegno di portarle avanti».


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV