Trissino: Jobs Act e contributi all’assunzione spiegati alle aziende artigiane

Le azioni del governo dirette a favorire lo sviluppo e la stabilizzazione dell’occupazione in Italia, anche giovanile, si sono concentrate in alcuni recenti atti legislativi a partire dal famoso Jobs Act e dalla Legge di Stabilità, fino alle iniziative legate a Garanzia Giovani.

Martedì 31 marzo al CFP di Trissino sono intervenuti gli esperti del Settore Lavoro della Confartigianato Vicenza (Laura Tromben, Emanuele Guerzoni e Andrea Rigotto) per spiegare in dettaglio alle circa 40 aziende intervenute le opportunità riconosciute dalle norme. Dagli incentivi all’assunzione o trasformazione a tempo indeterminato fino alle varie casistiche dei nuovi contratti a tutele crescenti, è stata fatta una dettagliata spiegazione della differenza tra le aziende con più o meno 15 dipendenti a seconda che l’assunzione sia avvenuta primo o dopo il 7 marzo, data di entrata in vigore della norma.
Garanzia Giovani si presenta invece come un progetto innovativo che sarà gestito nei prossimi 15 mesi da un pool di strutture private professionalmente impegnate nell’ambito dell’impiego e del lavoro che vede come capofila Confartigianato Vicenza e il suo centro di formazione,  Cesar srl. Garanzia Giovani creerà un matching tra giovani dai 18 ai 29 anni inoccupati e non impegnati in percorsi scolastici e le aziende, prevendo degli incentivi interessanti anche per i datori di lavoro.
Gli uffici della Confartigianato di Vicenza, Mandamenti di Valdagno e di Arzignano-Montecchio sono a disposizione per tutti gli approfondimenti.