Spirito artigiano: online la nuova piattaforma digitale

Confartigianato ha celebrato “l’identità e l’orgoglio dell’Italia artigiana per costruire il futuro del Paese”. Lo ha fatto a marzo, in occasione della Festività di S. Giuseppe, con la Giornata del Valore Artigiano e il Manifesto che racchiude l’essenza dell’Artigianato.

Come ricordato dal presidente nazionale Marco Granelli, “proprio in questo momento storico in cui c’è necessità di rifondare le basi dell’economia e della società, riteniamo indispensabile mettere in campo iniziative capaci di trasmettere al Paese il senso profondo che il nostro mondo sa esprimere e rappresentare; e il ruolo centrale che ricopre, non solo a livello economico, ma anche sociale e culturale. Noi incarniamo perfettamente le caratteristiche dell’italianità: innovatività, creatività, iniziativa, coraggio e senso della scoperta, persone, famiglia, comunità e territorio. Il ‘Valore Artigiano’ come patrimonio del Paese”.

Per Confartigianato, quindi, il ‘Valore Artigiano” permea l’Italia in modo trasversale, lo rappresenta e ne è rappresentato, ma deve emergere con più forza nel dibattito pubblico, assumere una presenza più efficace e articolarsi in una declinazione in linea con le modalità dei tempi. La Giornata del Valore Artigiano ha voluto essere proprio questo. Non solo una ricorrenza con un forte valore simbolico e rappresentativo, ma anche un’occasione per dare nuova linfa al comparto, con iniziative territoriali che rappresentano gli aspetti più significativi del mondo artigiano. La sfida è custodire e far evolvere le tradizioni, valorizzandole con innesti di novità tali da ricomprendere il nuovo quadro sociale ed economico nazionale e globale. Ci si deve reinventare, tenendo salda la barra del timone rappresentata dai valori e dalle distintività dell’artigianato. Una sfida che coinvolge gli artigiani come imprenditori, rappresentanti sociali e attori di quel ceto medio produttivo che ha fatto e continuerà a “fare” l’Italia, facendo squadra e ritrovandosi in quei valori che rendono grande l’artigianato italiano nel nostro Paese e nel mondo. È una sfida nella quale è importante impegnarsi con forza e passione, per le imprese, le famiglie e la comunità.

Alle parole del presidente Granelli è seguito l’intervento del direttore del CensisMassimiliano Valerii, il quale ha fatto rilevare che “il valore artigiano, che spesso sfugge alle statistiche ufficiali, è invece motore di benessere diffuso, va al di là del fatturato e del contributo al Pil economico. In realtà, gli artigiani e le piccole imprese respirano con il Paese e il Paese respira con loro. E lo confermano i risultati di un sondaggio condotto proprio dal Censis, da cui emerge che gli italiani sono ben consapevoli dell’importanza delle piccole imprese. Occorre quindi svecchiare gli stereotipi e i pregiudizi. Ma soprattutto è necessario riorientare le politiche economiche per accompagnare le piccole imprese nel futuro, anche stimolando la domanda interna, perché il rilancio del Paese non si realizza soltanto con le esportazioni”.

E proprio sulla necessità di restituire significato al valore artigiano quale contributo a un mondo in profonda trasformazione si è soffermato il prof. Mauro Magatti, il quale ha annunciato il lancio della piattaforma digitale“Spirito Artigiano”, promossa dalla Fondazione Germozzi. 

“Non si tratta – ha spiegato – di una ‘vetrina’, ma di un grande archivio di strumenti per valorizzare la qualità dell’artigianato nelle sue molteplici forme ed espressioni. L’Italia è il Valore Artigiano, ma occorre farlo comprendere con un’azione di accompagnamento culturale e di formazione, coinvolgendo i giovani e favorendo la trasmissione di conoscenza”.

Il presidente della Fondazione GermozziGiulio Sapelli, si è soffermato sulla nuova piattaforma digitale voluta dalla Fondazione per promuovere riflessione, condivisione e confronto sulla cultura dell’artigianato, per costruire una nuova narrazione dell’artigianato. “Abbiamo voluto denominarla Spirito Artigiano – ha detto Sapelli – perché la parola ‘spirito’ richiama una forza di popolo, di persone e di imprese che sono legate e tenute insieme dallo Spirito Artigiano, il quale esprime la vocazione originaria incline alla creatività e all’amore per la bellezza. La missione della Fondazione Germozzi è proprio quella di valorizzare l’artigianato come persona, come opportunità per i giovani, come spinta al perfezionamento culturale e individuale”.

Articolo aggiornato al 27 maggio 2022