Sostegno al reddito

Contributo per: Congedo retribuito per figli – Bonus 600 euro per baby sittingLavoratori autonomi

CONGEDO RETRIBUITO PER FIGLI

DA QUANDO?
Dal 5 marzo, durante la sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per l’emergenza da COVID-19.
PER QUANTO TEMPO?
Per un periodo massimo di 15 giorni.
CHI PUO' CHIEDERLO?
I genitori con figli di età non superiore ai 12 anni se sono lavoratori:
- autonomi;
- iscritti alla Gestione Separata;
- dipendenti del settore privato o pubblico.
Il limite dei 12 anni di età non si applica in presenza di figli disabili ai sensi art. 3 c. 3 L. 104/92.

IMPORTANTE - questi congedi NON sono fruibili se:
- l’altro genitore è disoccupato/non lavoratore o sta godendo di strumenti di sostegno al reddito come la cassa integrazione (Cassa integrazione, FSBA, ecc.), l’indennità di disoccupazione (Naspi), l’indennità di mobilità;
- è stato richiesto il bonus alternativo per i servizi di baby-sitting.

RICHIEDI INFORMAZIONI

BONUS 600 EURO PER BABY SITTING

DA QUANDO?
Dal 5 marzo al 31 dicembre durante la sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per l’emergenza da COVID-19.
PER QUANTE ORE?
Fino a 60 ore di servizio.
CHI PUO' CHIEDERLO?
I genitori con figli di età non superiore ai 12 anni se sono lavoratori:
- autonomi (artigiani o commercianti);
- iscritti alla Gestione Separata;
- dipendenti del settore privato o pubblico.
Il limite dei 12 anni di età non si applica in presenza di figli disabili ai sensi art. 3 c. 3 L. 104/92.
COME E' RETRIBUITA LA BABY SITTER?
10 euro lorde l’ora, 8 euro nette.

IMPORTANTE - il bonus 600 euro per baby sitting NON è fruibile se:
- l’altro genitore è disoccupato/non lavoratore o sta godendo di strumenti di sostegno al reddito come la cassa integrazione (Cassa integrazione, FSBA, ecc.), l’indennità di disoccupazione (Naspi), l’indennità di mobilità;
- è stato richiesto il congedo retribuito per figli.

RICHIEDI INFORMAZIONI


CONTRIBUTO PER LAVORATORI AUTONOMI (COVID-19)

Le disposizioni di legge per affrontare l’emergenza del Coronavirus prevedono un’indennità per i lavoratori autonomi artigiani e commercianti, i collaboratori coordinati e continuativi e altre figure del mondo del lavoro.

Si tratta di: 

  • lavoratori autonomi, cioè artigiani, commercianti e gli iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione Generale Obbligatoria. Ne hanno diritto anche i soci di Snc e SRL, anche se svolgono attività in forma societaria, purché siano iscritti alle gestioni speciali dell’AGO (ovvero artigiani, commercianti, ecc.).
    Attenzione: la domanda per l’indennità relativa al mese di marzo è da presentare entro il 3 giugno 2020;
  • liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi, con partita IVA o un rapporto attivo alla data del 23/02/2020;
  • stagionali, intermittenti, autonomi privi di partita IVA, incaricati alle vendite a domicilio, lavoratori in somministrazione dei settori turismo e stabilimenti termali, lavoratori dello spettacolo, coltivatori diretti, operai agricoli a tempo determinato, lavoratori dello sport.

Se hai un’identità digitale (pin, Spid, Cns) puoi chiedere il contributo direttamente dal sito dell’Inps (www.inps.it).
Se non hai un’identità digitale segui le istruzioni del sito dell’INPS per ricevere un codice sul tuo telefono per fare domanda.

PREFERISCI CONTARE SUL NOSTRO AIUTO?
Contatta per informazioni il Patronato Inapa di Confartigianato Imprese Vicenza attraverso la mail: sostegnoimpresa@confartigianatovicenza.it