“Settimana dell’Artigianato 2016” in 3D: passato, presente e futuro

Dal 13 al 20 marzo la Settimana dell’Artigianato, manifestazione che da ventisette anni viene promossa da Confartigianato Vicenza, porterà sotto i riflettori quel mondo della piccola impresa che, con le sue 25mila aziende, ha nella provincia vicentina una delle realtà più consistenti a livello nazionale.

Realizzata in collaborazione con ArtigianFidi Vicenza, la kermesse prevede una serie di appuntamenti pubblici capaci di coniugare aspetti economici e tematiche di ampio respiro sociale, culturale e territoriale: quest’anno saranno in primo piano argomenti strategici quali l’internazionalizzazione delle aziende, l’innovazione digitale, il credito, il mondo della scuola e della cultura e, nel segno della tradizione, la 54ª premiazione dei Maestri Artigiani Benemeriti.

Come vuole la tradizione, la Settimana verrà aperta – nella mattinata di domenica 13 – dalla celebrazione della santa messa in onore del patrono San Giuseppe Artigiano, che avrà luogo stavolta al santuario di Santa Maria dei Miracoli a Lonigo, a partire dalle ore 10.

Lunedì 14 è in programma un momento di particolare significato: alle 10.45 si terrà infatti l’inaugurazione, alla Loggia del Capitaniato in Piazza dei Signori a Vicenza, della mostra “Vedùte: gli artigiani di Toni Vedù nelle più belle vignette per la rivista FareImpresa”, che rimarrà aperta fino a sabato 19.
Per trentacinque anni, l’estro di pittore, illustratore e “corsivista in vignette” di Vedù ha accompagnato la vita degli artigiani e dei piccoli imprenditori vicentini, fornendole un originalissimo supporto d’ironia che commentava, con la dovuta arguzia, le loro fatiche, i loro eterni problemi, i grattacapi di giornata. Le copertine, le tavole, le “strisce” create per le riviste di Confartigianato hanno fatto sorridere, grazie alla loro intelligenza, non solo gli associati vicentini, ma anche i colleghi di tutta Italia, spesso trasformandosi in poster incorniciati e appesi alle pareti delle sedi aziendali. La mostra raccoglie il meglio delle “Vedùte” a colori realizzate per il mensile FareImpresa nelle stagioni più recenti, testimoniando uno spirito umoristico dietro al quale si celava una precisa conoscenza dell’essere artigiano oggi. Anzi, una vera e propria affinità culturale.

Martedì 15, al Centro Congressi Confartigianato di via Fermi a Vicenza, alle 10 verranno proclamati i vincitori del concorso per le scuole medie sul tema “L’artigianato del tuo paese”, giunto alla 22ª edizione, nel quale centinaia di studenti e insegnanti della provincia realizzano elaborati sulle attività e i mestieri caratteristici delle loro aree geografiche; tra essi, coloro che presentano ricerche sul settore Legno concorrono anche all’assegnazione di un premio speciale indetto dalla Categoria di mestiere.
Nella medesima giornata e nella medesima sede, dalle 15.30 si vivrà anche un altro momento dedicato al mondo della scuola, ovvero la fase finale del progetto “Vicenza Coding for the Future” che ha visto partecipare, nella prima edizione-pilota, gli undici Istituti Comprensivi del capoluogo. Ideato per sostenere la digitalizzazione nelle scuole, il progetto ha visto ogni istituto presentare le proprie iniziative didattiche e le sue strutture in campo informatico. Sulla base dei dati ricevuti, una giuria ha valutato a quale istituto assegnare la donazione di venti tablet, destinandoli alla Scuola Media Calderari. E saranno proprio gli alunni di questa scuola a partecipare a uno dei due “coderdojo” previsti nel pomeriggio, ovvero una sperimentazione del linguaggio della programmazione al computer attraverso il gioco, mentre l’altro vedrà protagonisti una ventina di professori.

Tornando ai temi prettamente economici e alle nuove tecnologie della comunicazione, un incontro sarà dedicato mercoledì 16 al “Web Marketing per il BtoB”, cioè a come sfruttare le potenzialità delle Rete (internet, piattaforme e-commerce, social network) per ampliare i mercati di destinazione delle nostre manifatture o allargare la sfera delle collaborazioni tra aziende.
L’appuntamento sarà al Centro Congressi di via Fermi a Vicenza per le ore 20, e servirà a fornire strumenti per le piccole imprese che intendono internazionalizzare la propria attività, valutando le opportunità a disposizione.

L’istruzione professionale salirà invece alla ribalta giovedì 17 per l’assegnazione del quarto Premio De.Co. Severino Trentin, rivolto agli allievi degli istituti alberghieri della provincia con l’intento di valorizzare a livello gastronomico i prodotti del territorio e di accrescere le competenze dei futuri professionisti della ristorazione. La sfida ai fornelli – intitolata “De.Co.mpetition per giovani chef” – avrà come cornice la palladiana Villa Godi Malinverni a Lugo di Vicenza, dove una cena-concorso sancirà le migliori ricette e le più riuscite presentazioni dei piatti.  All’istituto vincitore verranno assegnati un premio di 1.000 euro, un trofeo e una targa.

Venerdì 18, nuovamente al Centro Congressi di via Fermi a Vicenza, si tornerà invece a parlare di credito: dalle 18.30 è in programma il convegno “Bail In”? Niente paura, come sempre la parola d’ordine rimane: diversificare!” promosso da Artigianfidi Vicenza in collaborazione con Artigiancassa e BNL. Com’è noto, le nuove procedure di risoluzione delle crisi bancarie in vigore da quest’anno (note appunto con il termine “Bail In”) stanno suscitando molti interrogativi fra i risparmiatori. Durante l’incontro verranno perciò analizzati i possibili riflessi sul rapporto banca-impresa nella gestione delle varie forme di risparmio così come nell’accesso al credito, e con l’ausilio di esperti verranno forniti consigli e utili informazioni per superare paure e rischi.

Sabato 19 sono poi in programma ben tre eventi.
Il primo, che si protrarrà dal mattino sino al tardo pomeriggio, vuole essere un esempio applicativo delle nuove tecnologie in un campo “tradizionale” (e altamente specializzato) qual è il restauro. Durante il workshop “Le tecnologie digitali al servizio della conservazione”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Villa Fabris, al Centro Congressi di via Fermi a Vicenza si alterneranno perciò teoria e pratica sulle più innovative tecniche di conservazione dei beni artistici e architettonici, dall’integrazione scultorea al restauro “virtuale”, fino alla prototipazione con l’uso di stampanti 3D.
Il secondo evento è in programma a Valdagno, dove alle 10.30 verrà inaugurata la nuova sede mandamentale Confartigianato in via Parco della Favorita. All’interno della storica Città Sociale, la struttura associativa apre le porte agli imprenditori, al pubblico e alle autorità per affermare ancora il proprio ruolo sindacale e di servizio al mondo dell’economia e delle piccole aziende del territorio della Valle dell’Agno. Un legame testimoniato anche dalla donazione al Comune della colonnina per la ricarica di auto elettriche.
In serata, al Teatro San Marco di Vicenza, appuntamento (ore 21) con la consegna del Premio Faber Confartigianato alla compagnia vincitrice del festival nazionale Maschera d’Oro Fita, riconoscimento che dà l’opportunità agli artisti amatoriali di esibirsi sul prestigioso palcoscenico del Teatro Olimpico.

Naturalmente, anche la Settimana 2016 vivrà il suo momento più emozionante nella mattinata di domenica 20 quando, alla Sala Palladio della Fiera di Vicenza, dalle ore 10 avrà luogo l’attesa Cerimonia dei «MAB» che assegna i titoli di Maestro, Dirigente e Pensionato Artigiano Benemerito. Si tratta di un evento sempre atteso, in quanto rende pubblicamente omaggio a dieci imprenditori artigiani che si sono particolarmente distinti per professionalità e capacità formative a favore dei giovani, nonché a dirigenti e pensionati artigiani che hanno dimostrato disponibilità e qualità nell’esercizio di ruoli e attività associativi. Nel corso della cerimonia, giunta alla sua 54ª edizione, si proclameranno anche l’Imprenditore d’Eccellenza, segnalatosi per particolare spirito innovativo, e un nuovo Maestro Artigiano “ad honorem”, titolo istituito per ringraziare persone portatrici di valori sociali come l’impegno e l’ingegno. Nell’ambito della manifestazione saranno inoltre festeggiati, con il Premio Fedeltà, cinque dipendenti di imprese artigiane per il loro trentennale attaccamento al lavoro e all’azienda di appartenenza.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV