Nuovo progetto per la riqualificazione degli edifici residenziali nel territorio di Monte di Malo

Giovedì 5 novembre prossimo, al Teatro Parrocchiale di Monte di Malo, sarà presentato ufficialmente ai cittadini del comune il progetto A.R.E.S. (Azioni per il Risparmio Energetico Sostenibile), che prevede una serie di incentivi per migliorare il rendimento nel settore residenziale.

L’Amministrazione Comunale, la Confartigianato di Malo e Veneto Banca hanno infatti stretto un accordo per incentivare gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici residenziali nel territorio di Monte di Malo: il progetto A.R.E.S.
Durante la serata verrà inoltre illustrato il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), strumento attraverso il quale il Comune si è impegnato a ridurre del 25% le emissioni di CO2 entro il 2020. Ecco alcuni degli interventi che saranno agevolati:

  • sostituzione caldaie
  • sostituzione infissi
  • installazione di impianti ad energie rinnovabili
  • isolamenti della muratura e della copertura
  • altri interventi a risparmio energetico

Il progetto permetterà al cittadino di accedere a un servizio completo: dalla consulenza tecnica tramite liberi professionisti (geometri, ingegneri, architetti) che aderiranno, alla realizzazione dell’intervento tramite le imprese associate a Confartigianato, fino alla presenza di Veneto Banca per fornire un finanziamento. Confartigianato promuoverà l’iniziativa e raccoglierà le manifestazioni d’interesse tra le proprie imprese socie del Settore Casa (idraulici, elettricisti, muratori, serramentisti), controllando che le aziende aderenti al progetto siano munite delle abilitazioni richieste per eseguire i lavori. Il Comune intende creare uno sportello per il cittadino, in cui fornire le informazioni generali e registrare i tipi di interventi in modo da avere un monitoraggio diretto dei miglioramenti ai fini del raggiungimento degli obbiettivi del Paes. Verranno eliminati i diritti di segreteria per agevolare gli interventi di riqualificazione energetica solo per chi decide di partecipare al progetto, che durerà 18 mesi a partire dal 1 gennaio 2016.
La firma sul documento d’intesa tra Comune e Confartigianato è stata apposta dal sindaco di Monte di Malo, Mosè Squarzon, e dal presidente di Confartigianato Vicenza Agostino Bonomo, alla presenza dell’assessore all’ambiente, Andrea Paludi, del presidente del Mandamento di Malo di Confartigianato, Andrea Nardello, e del delegato comunale di Monte di Malo, Maurizio Cogo.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV