InnovArti 2014: obiettivo di quest’anno è l’efficienza dell’impresa

Nato nel 2006, InnovArti è l’evento organizzato da Confartigianato Vicenza per valorizzare le imprese che si distinguono per la loro capacità di introdurre e realizzare prodotti e servizi innovativi e per promuovere tale spinta in tutti i settori di attività.

Rispetto alle edizioni precedenti svoltesi stabilmente a Schio, InnovArti 2014 diventa itinerante e si articolerà attraverso una serie di incontri che, nel mese di novembre, si svolgeranno alcune aziende del territorio e che saranno tutti accomunati da un unico tema: innovare, con efficienza e qualità.
Questo perché la crisi, prima finanziaria e poi economica, ha dato il via a un cambiamento mai conosciuto prima e a inedite macrotendenze globali (a partire dalle nuove sensibilità dei cittadini/consumatori) che impongono alle imprese di riflettere sia su innovative modalità di produzione, sia sull’uso che viene fatto delle risorse aziendali. Quello che viene richiesto, all’imprenditore e all’impresa, è un approccio “responsabile e sostenibile” alla propria attività: che significa, da una parte, una migliore efficienza e una forte riduzione degli sprechi (ecco la “sostenibilità economica”) e, dall’altra, attenzione all’ambiente, alla comunità e alle persone (questo implica il concetto di “responsabilità”).

I contenuti
Il “fil rouge” di InnovArti 2014, come detto, sarà “l’efficienza”, declinata nei vari modi del fare impresa. Parlare di “efficienza” significa, per esempio, parlare delle risorse aziendali, che tradizionalmente sono suddivise in tre tipologie: materiali (materie prime, impianti, macchinari, tecnologie), economiche (risorse finanziarie e patrimoniali) e immateriali (le abilità imprenditoriali, le risorse umane, l’innovazione organizzativa e tecnologica, i canali distributivi, il parco clienti, il brand, la comunicazione, eccetera).
Al proposito, due sono i concetti chiave. Il primo è che l’intera organizzazione deve essere e/o diventare più efficiente, nel senso che l’efficienza non deve essere circoscritta solamente al settore della produzione, magari a causa di una lettura parziale della cultura “lean” (cioè “snella”), ma deve abbracciare tutte le funzioni aziendali, dall’amministrazione alle vendite, dal marketing alla comunicazione, dagli acquisti alla pianificazione, dal controllo alle ricorse umane; ecc.). Il secondo concetto è che è necessario trovare nuove modalità per generare valore in un’ottica “win‐win”, ovvero in quell’approccio “io vinco-tu vinci” che va letto sia in termini di competitività e profitti aziendali (quindi in ottica meramente economica) e sia, parallelamente, in termini di soddisfazione delle attese da parte di tutti i soggetti che hanno rapporti con l’impresa, i cosiddetti “stakeholder”: clienti, personale, fornitori, comunità, ambiente.

I temi
I tre aspetti della vita delle imprese su cui si focalizzerà InnovArti 2014 riguardo al tema dell’efficienza sono dunque: il ben-essere dell’imprenditore e di chi lavora o collabora con l’azienda, l’organizzazione “snella”, la comunicazione efficace. A ciascuno di essi sarà dedicato uno specifico incontro (a Malo, Thiene, Schio), mentre a precederli sarà un evento di apertura (a Santorso) che servirà da introduzione generale.
Ospitati in aziende, gli incontri di approfondimento sui temi dell’efficienza inizieranno dunque con quello dedicato alla “crescita imprenditoriale personale”, ovvero alla capacità di leadership, alla motivazione  e alla gestione efficiente del proprio tempo da parte dell’imprenditore; il secondo incontro sarà basato sulla “efficienza organizzativa in azienda”, e quindi sulla gestione e la motivazione dei collaboratori, nonché sull’ottimizzazione delle risorse e delle informazioni per l’organizzazione quotidiana dell’impresa: si parlerà dunque di “smart work” inteso come efficienza nella gestione delle persone, delle fasi di lavorazione, degli aggiornamenti tecnici, delle finalità aziendali professionali, dell’utilizzo di strumenti ICT per la gestione del tempo e dei processi aziendali riguardanti i collaboratori, i fornitori e i clienti. Infine, il capitolo riguardante la ”efficienza comunicativa”: ovvero, il saper raccontare la propria azienda e i propri prodotti/servizi con modalità innovative e strumenti che convincano il mercato e che valorizzino i contenuti dell’impresa. Un quarto appuntamento chiuderà poi InnovArti 2014: un Matching Day per favorire lo scambio di idee e di opportunità tra aziende.

Il calendario
L’incontro introduttivo, dal titolo “Impresa Qualità. L’efficienza come leva per la competitività dell’impresa” si svolgerà giovedì 6 novembre nella sede dell’azienda OMP srl di Santorso, a partire dalle 18, e vedrà in qualità di relatore Luca De Biase, giornalista e scrittore, responsabile di “Nòva24”, l’inserto dedicato alle tecnologie de “Il Sole 24 Ore”. Nella stessa giornata e nella stessa sede, ma al mattino, è previsto un incontro di orientamento con le scuole superiori di Schio a cura di PR Consulting e dell’Ufficio Scuola Confartigianato Vicenza, intitolato “Smart Skills, Smart Thinking: le competenze per essere efficienti nel lavoro e nella vita”. Si tratta di un momento di incontro con i giovani a cui Innovarti non intende rinunciare, perché sono proprio i ragazzi i maggiori innovatori oggi e i futuri imprenditori, si spera, di domani.
Seguirà, mercoledì 12 novembre, l’incontro sul tema “Imprenditore smart, un leader per costruire una squadra vincente”, che partirà da una riflessione di base: se è vero, cioè, che trascorriamo gran parte del nostro tempo lavorando, non è solo per il reddito che ne ricaviamo, ma anche per una realizzazione personale. Oggi il “fare impresa” richiede un imprenditore ancora più efficace e consapevole nelle capacità comunicative, nella costruzione di buone relazioni con gli altri, nella capacità di gestione del tempo e dei progetti, nell’esercizio della leadership, nel fronteggiare efficacemente lo stress, nel prendere decisioni (anche in situazioni di crisi), nella gestione dei vincoli e delle opportunità, nell’apertura alle innovazioni. In altre parole l’imprenditore, deve diventare “resiliente”. Di tutto questo si parlerà nell’incontro promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori Confartigianato che si svolgerà nella sede dell’azienda Stebor di Malo, a partire dalle 18, con l’intervento di Enrica Quaglio, consulente in materia di motivazioni, gruppi e leadership.
Il terzo appuntamento, previsto per venerdì 14 novembre nei locali dell’azienda Roby Line di Roberto Carollo a Thiene (ore 18) e curato dal Gruppo ICT di Confartigianato, vuole aiutare le aziende a valutare con attenzione gli impatti concreti – in termini di efficienza, performance e costi – di una corretta gestione e organizzazione dei flussi informativi e di comunicazione, puntando a capire come la tecnologia può essere un supporto decisivo per orientare l’organizzazione verso la massima efficienza, efficacia e realizzazione delle persone. Insomma, come creare una “Organizzazione smart: tecnologie intelligenti per lavorare al meglio”. Ospite sarà Michele Vianello, esperto di strategie innovative per l’azienda e i territori.
Il quarto e ultimo incontro, a cura di PR Consulting, è in programma martedì 18 novembre e affronterà invece il tema della “Comunicazione smart: fare bene, dirlo, dirlo bene!”.  Un percorso che potrebbe essere sottotitolato “come vendere e migliorare la reputazione aziendale”. Nella sede della ditta “Arredamenti dalla A alla Z” di Schio, a partire dalle 18, si analizzerà dunque come si possa ottenere il miglior risultato, in termini comunicativi, in rapporto alle risorse – umane ed economiche – impiegate. Il tutto visto e analizzato sia nell’ambito della  comunicazione interna (comunicazione interpersonale, eventuali difficoltà relazionali, conflitti, coinvolgimento del personale, ascolto, eccetera) che esterna (ovvero, come orientarsi tra gli strumenti in uso oggi: dalla pubblicità alle relazioni pubbliche, dai comunicati stampa ai social network e ai siti/blog, dai video allo “storytelling” eccetera). Nel corso di tutti gli incontri, non mancheranno i racconti di alcune “buone pratiche” aziendali, a cominciare da quelli delle aziende ospitanti.

Il Matching Day
Innovarti 2014 si concluderà venerdì  21 novembre con un Matching Day intitolato “Un buon affare ogni 15 minuti” ospitato al Lanificio Conte di Schio: ovvero, una giornata di incontri tra imprenditori (dalle 9 alle 17) che ha lo scopo di creare occasioni per generare collaborazioni commerciali e produttive e, soprattutto, per stimolare lo sviluppo di nuovi progetti. L’evento si svilupperà in una serie di incontri individuali – di 15 minuti ciascuno – tra imprenditori per valutare la possibilità di instaurare rapporti commerciali, partnership produttive, sinergie su progetti comuni, ampliando così la propria rete di conoscenze e di affari. Un’occasione, insomma, per costruire nuove idee, uno spazio di incontro con altre imprese di categorie merceologiche “interessanti” per lo sviluppo del proprio business: non scelte a caso, ma selezionate in precedenza da Confartigianato tra le imprese che si saranno iscritte versando la quota di partecipazione. L’abbinamento tra le aziende viene effettuato sulla base delle informazioni fornite dalle ditte stesse, in apposite schede di dati aziendali. Sono interessate attività di vari settori, dalla Produzione (Meccanica, Elettromeccanica, Chimica-Concia-Plastica, Legno-Arredo)  alla  Comunicazione e ICT, fino all’Area Casa e ai Trasporti.
Per ognuno dei partecipanti, il Matching Day vuole essere un momento durante il quale immaginare nuove prospettive, nuovi prodotti, nuovi mercati, nuove collaborazioni, in uno spazio (fisico e di tempo) ben delimitato e in un clima piacevole e informale, dove non contano le dimensioni dell’azienda e il suo fatturato, bensì le idee e i progetti che ognuno dei partecipanti ha deciso di condividere per trovare qualcuno con cui svilupparli.
Info su: http://www.innovarti.it e http://www.confartigianatovicenza.it

Christian Caleari (Confartigianato Vicenza) spiega le linee guida di quest'anno


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV