Il Talento porta Lontano: aiutare i genitori e figli nella scelta della scuola superiore

Rinnovato successo del progetto che la Confartigianato provinciale organizza in collaborazione con Confindustria Vicenza per gli allievi di terza media e le loro famiglie.

La quarta edizione dell’iniziativa “Il talento porta lontano” ha contato quasi 8000 studenti coinvolti nella serie di matinée teatrali che ha l’obiettivo di farli riflettere su come incrociare i propri talenti con le richieste del mercato del lavoro. Teatro Educativo, agenzia bolognese, ha studiato un format in grado di coinvolgerli emotivamente sul loro futuro, guidandoli tra i meandri degli indirizzi scolastici offerti dagli Istituti vicentini con un occhio sempre attento al contesto territoriale.
L’altra “gamba” del progetto riguarda i genitori, veri registi della scelta della scuola superiore dei figli. E la risposta delle famiglie è stata entusiastica: 3000 gli iscritti agli eventi e più di 15.000 le visualizzazioni su YouTube. Ai cinque incontri, on line e in orario preserale, sono stati invitati il Provveditore agli Studi Carlo Alberto Formaggio, per una panoramica dell’offerta educativa vicentina, le Scuole di Formazione Professionali con uno spazio dedicato all’interno della Scuola Costruzioni Andrea Palladio, la prof. Daniela Lucangeli, che ha spinto sull’educazione all’autonomia, il mondo imprenditoriale con Lara Bisin e Nerio Dalla Vecchia, vicepresidenti di Confindustria e Confartigianato, e l’orientatrice Marina Perego per una guida agli indirizzi presenti in provincia.

I ragazzi in età adolescenziale devono affrontare il loro importante periodo di sviluppo e passare dalla “eteronomia” alla autonomia; ma anche i genitori devono cambiare con loro, e accompagnarli verso la sfera della adultità. È tempo, dunque, che anche le scelte scolastiche in vista del futuro professionale tengano conto dei cambiamenti economico-sociali che si sono susseguiti negli ultimi anni, e che hanno imposto soprattutto l’esigenza di acquisire competenze digitali, tecniche e tecnologiche di qualità. Quella di Vicenza è una provincia a vasta vocazione manifatturiera, fortemente orientata all’export, in grado di offrire grandi opportunità ai nostri giovani, che devono saper applicare le loro attitudini alle richieste del mercato.