• Home
  • LONIGO
  • Il 29 maggio incontro nel Comune Val Liona per presentare il neo costituito Fondo di Sviluppo per le imprese del territorio

Il 29 maggio incontro nel Comune Val Liona per presentare il neo costituito Fondo di Sviluppo per le imprese del territorio

La firma dell’accordo per il fondo di sviluppo

È notizia recente la creazione di un Fondo di Sviluppo Comunale a favore delle aziende del territorio. Proprio per fare conoscere al maggior numero di imprese questa opportunità, il Mandamento Confartigianato di Lonigo propone una serie di incontri sul territorio. Così, dopo quello di Alonte, in calendario ci sono quelli per le realtà del Comune di Val Liona (mercoledì 29 maggio, Sala Consigliare del Municipio di San Germano dei Berici), di Sarego (martedì 4 giugno ore 20.30, Sala civica), di Orgiano (giovedì 6 giugno, Sala polifunzionale “Le Fontanellle”) e di Lonigo (martedì 18 giugno, Barchesse di Villa Mugna). Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle ore 20.30.
Il Fondo prende vita da una proposta costruita da Confartigianato in collaborazione con Fidi Nordest che, tramite il Mandamento di Lonigo, i due Istituti di Credito aderenti al Gruppo ICCREA (BCC – Banca di Credito Cooperativo Vicentino di Pojana Maggiore e CRA – Cassa Rurale e Artigiana di Brendola) e con le Amministrazioni Comunali (Lonigo, Alonte, Gambellara, Montebello Vicentino, Orgiano, Sarego e Val Liona) copre una vasta area del Basso Vicentino per favorire il mondo produttivo locale. A disposizione delle imprese, infatti, un totale di 3,1milioni di euro; una leva importante per il consolidamento e il rilancio non solo del mondo produttivo ma della comunità in generale. Il Fondo finanzia importi fino a 50 mila euro che l’azienda può restituire al massimo in tre anni con uno spread dell’1,75% parametrato all’indice euribor 3 mesi che, se negativo, ridurrà ulteriormente il tasso bancario finale. Quanto alle voci finanziabili, sono davvero ampie e toccano vari aspetti produttivi e organizzativi dell’impresa: si va dall’acquisto di attrezzature al rinnovo/ampliamento/trasferimento dei locali; dalle Start up alla formazione; dall’ ICT al Web Marketing; dalla partecipazione a Fiere ed Esposizioni alle Certificazione Qualità; dagli Adeguamenti Sicurezza alle Ricapitalizzazione, fino alle Misure anticrisi.
Il meccanismo del Fondo di Sviluppo prevede che il versamento delle rate ne ripristini continuamente la capienza iniziale, andando così ad alimentare la disponibilità per nuove richieste. La convenzione sarà valida fino al 31 dicembre 2024.