A Palazzo Leoni Montanari foto dell’Italia che seppe ricostruirsi

C’è anche una significativa immagine “nostrana” nella mostra “Come saremo. L’Italia che ricostruisce” aperta fino al 18 aprile a Palazzo Leoni Montanari di Vicenza.

È la foto che ritrae un giovane Paolo Marzotto mentre legge sul “Guerin Sportivo” la cronaca della partita di Serie B tra Lanerossi Vicenza e Marzotto Valdagno disputatasi il 28 febbraio 1954 (finita 0-0), uno di quei “derby della lana” che caratterizzarono l’innovativo connubio fra sport e industria di quegli anni.

La scelta delle fotografie esposte rivela infatti il periodo storico successivo alla Seconda guerra mondiale, quando l’Italia si ricostruì, si riprese e rinacque, con duro lavoro e spirito ottimistico.

È il racconto, perciò, di ambienti, volti e gesti di una riconquistata “normalità” attraverso vent’anni cruciali per la storia del nostro Paese.

Curata da Arianna Rinaldo con la supervisione di Barbara Costa, responsabile dell’Archivio Storico di Intesa Sanpaolo, la mostra promossa dalle Gallerie d’Italia presenta una selezione di immagini tratte dell’Archivio Publifoto di Intesa Sanpaolo che raccontano l’Italia del dopoguerra: scatti che offrono un forte esempio di resilienza e resistenza, che privilegiano l’entusiasmo, l’azione e la gestualità ottimista. Le 44 foto storiche in esposizione, dal grande potere evocativo, raccontano dunque “chi eravamo” (aiutandoci a immaginare “come saremo”) in un ventennio cruciale della storia italiana della ricostruzione e del boom economico. I volti e i gesti delle persone ci mostrano una nuova, riconquistata “normalità” che si trasforma in pochi anni nel cosiddetto “miracolo economico italiano”: viene naturale pensare alla situazione odierna e all’attuale bisogno di rinascita.

Michele Coppola, direttore esecutivo Arte Cultura e Beni Storici dell’istituto bancario, afferma: “Le Gallerie d’Italia sono luogo di condivisione della bellezza delle nostre collezioni d’arte e questa mostra consente di ospitare per la prima volta a Palazzo Leoni Montanari il prezioso Archivio Publifoto. L’iniziativa conferma quanto il museo di Intesa Sanpaolo a Vicenza sia spazio aperto alla comunità dedicato alle diverse forme d’arte, capace di contribuire con contenuti sempre nuovi all’offerta culturale di una città con la quale il nostro Progetto Cultura ha un legame storico e radicato, in continua evoluzione.”

Il mondo della fotografia e l’approfondimento della cultura dell’immagine sono temi verso cui il Progetto Cultura di Intesa Sanpaolo rivolge crescente attenzione. Committenze, fotografia come strumento di indagine sociale e come custodia della memoria, arte digitale, collezioni d’arte di proprietà saranno i punti di forza della nuova sede museale che Intesa Sanpaolo sta realizzando a Torino, alle Gallerie d’Italia di Piazza San Carlo.

Info utili

Apertura al pubblico: fino al 18 aprile 2022, da martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 18 (ultimo ingresso ore 17.30), chiuso lunedì.

Sede: Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, Contra’ Santa Corona 25, Vicenza  

INFORMAZIONI: Modalità di visita in sicurezza e informazioni: info@palazzomontanari.com, Numero verde 800.578875; prenotazioni www.gallerieditalia.com

BIGLIETTO: Biglietto congiunto mostra e collezioni permanenti: Intero € 5 | Ridotto € 3

Gratuito per convenzionati, scuole, minori di 18 anni, clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo

Consigliata la prenotazione online sul sito delle Gallerie.


CONFARTIGIANATO IMPRESE VICENZA | Via Enrico Fermi,134 - 36100 Vicenza (Italia) | C.F. 80002410241 | REA VI-226266 | Tel. 0444.392300 | Fax 0444.961003 | Email: info@confartigianatovicenza.it | Pec: direzione.generale@artigiani.vi.legalmail.it | Privacy Policy | Cookie Policy | Informativa Privacy Infragruppo | Contenuti essenziali accordi di contitolarità | Copyright © FAIV