Finanziamenti agevolati per far fronte al caro bollette

Finanziamenti (con importo minimo di 10.000 euro e durata 12 mesi comprensiva di pre-ammortamento fino a 6 mesi) a condizioni agevolate, per far fronte ai costi dell’energia.

È questo, in estrema sintesi, il nocciolo dell’accordo siglato tra Confartigianato Vicenza e UniCredit a sostegno delle oltre 23.000 imprese beriche che si trovano a fronteggiare i recenti, rilevanti rincari energetici. Così facendo le aziende vengono anche supportate nelle esigenze di liquidità, soprattutto in quei settori maggiormente colpiti dai rincari, che rischiano un’ulteriore compressione del proprio capitale circolante.

Gli obiettivi

Con questo obiettivo la banca metterà a disposizione una nuova linea di finanziamenti, un intervento che rientra nella più ampia strategia di UniCredit portando allo stanziamento di un plafond di 3 miliardi di euro per dare supporto alle aziende del Paese impattate dal “caro bollette” e per quelle che devono fronteggiare esigenze straordinarie legate all’attuale situazione dei mercati internazionali. 

“Le imprese stanno vivendo un momento di forti tensioni che può minare la loro tenuta ed esporle a fermi forzati e relative contrazioni di fatturato – commenta Luigino Bari, delegato alle politiche sul credito di Confartigianato Vicenza -. Tra queste c’è il costo dell’energia, che non lascia spazio a una serena gestione dell’impresa, per quanto l’imprenditore possa programmare le attività. Da qui la volontà dell’Associazione di trovare soluzioni e iniziative per sostenere i propri soci sul fronte del caro bollette”

L’accordo, rientrante nel più ampio piano di sostegno della banca da 3 miliardi di euro, ha l’obiettivo di dare alle imprese un aiuto per far fronte alle esigenze di liquidità derivanti dagli aumenti dei prezzi dell’energia. “L’accordo siglato con Confartigianato Vicenza rafforza la storica collaborazione tra le parti a sostegno del tessuto produttivo vicentino – dichiaraLuisella Altare, Regional Manager Nord-Est di UniCredit –. In particolare, con quest’iniziativa, UniCredit intende fornire una risposta rapida e concreta alle esigenze delle imprese associate, che potranno beneficiare di linee di credito dedicate per limitare l’effetto negativo del caro-energia”.

“Con questo ulteriore strumento – aggiunge Bari – Confartigianato ribadisce la propria sensibilità e vicinanza alle imprese artigiane. Nell’ultimo periodo sul tema dei costi energetici si sono intensificati appelli, negoziazioni e confronti serrati con enti e istituzioni a ogni livello, dal locale al nazionale. In quelle sedi abbiamo espresso la nostra preoccupazione per le ricadute, pesanti e deleterie, dei costi energetici, invitando i nostri interlocutori a intervenire. È indubbio che stiamo pagando gli errori delle passate scelte politiche ma ora si può, e si deve, cambiare passo. Ben vengano quindi anche iniziative come questo accordo che, permettendo di rateizzare il pagamento delle bollette, consente alle imprese di continuare a lavorare”.

Le filiali di UniCredit e le sedi di Confartigianato restano a disposizione per maggiori dettagli.

Articolo aggiornato al 27 maggio 2022

Hai bisogno di maggiori informazioni? Scrivi a equipe@confartigianatovicenza.it o compila il form

    Nome e Cognome *

    Email *

    Cell *

    Oggetto della richiesta *

    Il tuo messaggio *

    Inviando questo form, acconsento al trattamento della privacy e mi impegno a leggere tutte le condizioni di questo sito, indicate nella pagina web privacy.