FareImpresa rinnova la propria veste cartacea e web

La versione cartacea per “fare il punto”, la versione online per approfondire e arricchire ogni argomento trattato

Così l’informazione di FareImpresa moltiplica i suoi canali, offrendo più strumenti di conoscenza e di aggiornamento. L’imponente processo di trasformazione di ogni attività trainato dall’avvento del digitale ha coinvolto, ovviamente, anche in mondo dell’informazione, ampliandone i campi d’intervento. Se fino a qualche anno fa il veicolo principale di diffusione delle notizie era quello dei giornali in forma cartacea, assieme alla televisione e alla radio, oggi il ventaglio dei mezzi a disposizione si è allargato attraverso i siti internet e i cosiddetti “social media” (o “social network”), da Facebook in poi, che consentono all’utente non solo di ricevere le news, ma anche di condividerne i contenuti, di scambiarli, di commentarli, siano essi sotto forma di testi che come immagini, video, messaggi. Di pari passo, anche gli strumenti “fisici” a disposizione sono aumentati, comprendendo oggi, oltre al tradizionale computer da tavolo o portatile, anche i tablet e i telefonini, sempre più “smart”.
Alla luce di tutto questo, e portando avanti un processo di rinnovamento già iniziato dal 2011, ecco che la nuova versione di FareImpresa amplia a sua volta i propri canali di comunicazione, offrendo ai lettori – e in special modo alla platea delle aziende, cui si rivolge da sempre – la possibilità di fruizione multipla di ciò che pubblica.

Così, il FareImpresa cartaceo, d’ora in poi stampato e spedito con periodicità bimestrale, si propone di essere l’organo destinato ogni volta a fare il punto sui principali temi d’interesse riguardanti la piccola impresa (in campo economico, normativo, sociale, territoriale, sindacale) collegando il “prima” – cioè quanto è recentemente accaduto – al “dopo”, ovvero alle iniziative e alle prospettive che si attendono per le settimane successive. Tutto ciò con un taglio sintetico, veloce, che consenta a colpo d’occhio di individuare gli argomenti trattati.

Ma il foglio cartaceo non è che… la punta dell’iceberg, in quanto ogni articolo rimanda a tutta una serie di approfondimenti (con le dovute indicazioni per raggiungerli) trattati nella versione online, dove l’argomento viene opportunamente ampliato e corredato di altre informazioni, sia testuali che multimediali. È in quel luogo, che si raggiunge “cliccando”, che ognuno può trovare tutto quanto gli serve: dalle istruzioni per comprendere meglio una nuova disposizione normativa, ad esempio, fino all’illustrazione di un determinato servizio o sportello utile all’operatività aziendale, oppure per ascoltare il parere di un esperto, o ancora per valutare se l’iniziativa segnalata può fare al caso suo.

In questo modo, la nostra testata FareImpresa intende essere ancor più utile a chi la consulta, offrire spunti, arricchimenti, segnalazioni: con il pregio però, rispetto ad altri canali generici, di offrire una gamma di informazioni ragionata, selezionata, pensata “su misura” per chi deve condurre una realtà aziendale e ha perciò bisogno di supporti mirati, chiari, concreti, continuamente aggiornati.

Naturalmente, questa nuova veste editoriale muove adesso i primi passi, e di conseguenza ha bisogno di trovare, strada facendo, la sua migliore efficacia: e il periodo di rodaggio sarà tanto più breve quanto più, anche da parte di chi ci legge, giungeranno suggerimenti e osservazioni.