• Home
  • TERRITORIO
  • NOVENTA
  • Confartigianato Imprese Vicenza, incontro pre-elettorale coi candidati Sindaco di Sossano

Confartigianato Imprese Vicenza, incontro pre-elettorale coi candidati Sindaco di Sossano

Lunedì 20 maggio scorso alle ore 20.30 si è svolto presso la Sala Conferenze di Villa Gazzetta a Sossano un incontro con i candidati Sindaco del Comune organizzato dal Mandamento di Noventa Vicentina di Confartigianato Vicenza e dalle categorie economiche (Confindustria, Apindustria, Confcommercio, Coldiretti, Confagricoltura e Cia) con cui sono state condivise alcune tematiche molto sentite dal mondo dell’imprenditoria.
I candidati sindaco Enrico Grandis e Carla Dovigo, nel corso dell’approfondimento, sono stati invitati ad esprimersi su sei importanti temi, primo tra i quali la burocrazia, chi conduce un’impresa, infatti, sa come il confronto con la burocrazia del sistema pubblico possa essere snervante e, quindi, quali attività i futuri sindaci programmino per snellire il sistema burocratico del comune chiamati ad amministrare. Relativamente all’abusivismo, è stato loro domandato se abbiano previsto delle azioni mirate per debellarne la capillare diffusione nel nostro territorio.
Per quanto riguarda, invece, l’argomento delle relazioni coi comuni limitrofi è stato chiesto quali progetti verranno realizzati dai candidati per potenziare l’efficienza dei servizi al cittadino e alle imprese attraverso la gestione associata con altri Comuni. Sono stati sollecitati inoltre, sul tema degli investimenti per la sicurezza e sullo sviluppo turistico ed in particolar modo, se hanno previsto delle misure per la valorizzazione del patrimonio turistico, naturalistico, culturale del territorio di Sossano.
Infine, uno dei problemi evidenziati da parte degli imprenditori, riguarda la carenza di giovani con competenze tecniche specifiche da inserire nell’organico delle loro aziende. Ai candidati chiamati a governare la nuova amministrazione è stato chiesto, quindi, se hanno considerato di attuare delle iniziative per sostenere le politiche giovanili in modo da poter per riuscire ad incrociare domanda ed offerta di lavoro per le imprese.
A conclusione della serata le rappresentanze delle categorie economiche hanno consegnato ai due candidati un documento redatto sinergicamente che ritrae il processo di creazione di una “rete” nata proprio in occasione del prossimo rinnovo amministrativo del 26 maggio, che per la prima volta annovera sette Organizzazioni che si propongono in modo condiviso “per fornire un contributo di analisi e di discussione per il confronto sul futuro del territorio e per offrire agli amministratori una sorta di concertazione, uno strumento con cui poter definire e realizzare la programmazione degli interventi volti ad assicurare una crescita socioeconomica che meglio corrisponda all’analisi dei fabbisogni e delle dinamiche endogene di sviluppo, per garantirne e promuovere il coinvolgimento di tutti i soggetti territoriali nella definizione dell’assetto futuro del territorio”.
Sono state registrate più di 200 presenze a questo incontro pubblico, la cittadinanza e le imprese, approfittando di un’occasione unica per conoscere le posizioni dei candidati in merito alle diverse tematiche esposte, hanno infatti partecipato numerosi.