Ci.te.mo.s, la quinta edizione dedicata al PUMS di Vicenza

Il festival d’autunno si concentrerà sul Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile (PUMS) del Comune di Vicenza.

CI.TE.MO.S., il Festival della Tecnologia e della Mobilità Sostenibile organizzato dalla Confartigianato vicentina che da più di un quadriennio analizza le novità e le variazioni sociali che la sostenibilità e la tecnologia stanno introducendo, specie sui temi della viabilità, quest’anno porrà la sua attenzione principale sulle prime due lettere del suo acronimo, ovvero la CIttà.

E stiamo in particolare della città di Vicenza: in collaborazione con il Comune capoluogo della provincia, infatti, i riflettori si accenderanno sul Piano (PUMS) che l’amministrazione sta definendo per delineare il futuro della mobilità urbana in chiave ambientale.

“Veniamo – spiega il presidente provinciale Gianluca Cavion – da quattro edizioni fitte di incontri, convegni e tavole rotonde a cui hanno partecipato, in veste di relatori, non solo alcuni dei più importanti esperti di tecnologia, sostenibilità e mobilità, ma anche importanti case costruttrici di veicoli (l’anno scorso, per esempio, era presente la Ferrari)”.

“A ciò si è aggiunto l’affiancamento di autorevoli Centri di ricerca collegati alle Università, come la Sapienza di Roma, l’ateneo di Padova, la Bicocca di Milano e l’IIT, l’Istituto Italiano di Tecnologia. Proprio quest’ultimo, con i suoi scienziati, negli ultimi due anni è stato una colonna portante dei nostri appuntamenti; stiamo parlando di un Istituto nato da un progetto unico nel nostro Paese, che ha dato vita a un ente di ricerca, con una valente squadra di studiosi e manager, fondato sulla meritocrazia. E quest’anno mettiamo queste nostre conoscenze a disposizione del territorio: in particolare, il nostro laboratorio principale sarà il P.U.M.S. (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) del Comune di Vicenza”.

Due saranno in particolare i momenti che caratterizzeranno il Festival: a metà ottobre un convegno di carattere ambientale, realizzato congiuntamente con l’Assessorato alle Infrastrutture e Verde Pubblico dell’assessore Matteo Ierardi, avente come oggetto il “Restyling verde” della Zona Industriale di Vicenza Ovest. Poi, entro metà novembre, verrà sviluppato un programma articolato in due giornate – in collaborazione con l’Assessorato alla Mobilità e Trasporti dell’assessore Matteo Celebron – in cui si avrà una “preview” del PUMS che, indicativamente, verrà approvato entro fine anno in corso; sarà dunque l’occasione per illustrare alla cittadinanza e alle varie realtà territoriali le strategie che sono alla base del Piano. 

Parallelamente avrà luogo la presentazione del “Documento complementare di stimolo e supporto al PUMS” che Confartigianato Vicenza sta realizzando grazie al supporto delle Università La Sapienza di Roma e Bicocca di Milano; tale Documento sarà focalizzato su: mobilità delle merci e persone; valutazione alla luce del PNRR 2021-2027 dei possibili spazi e opportunità di investimento e azione da parte delle imprese del territorio, in un’ottica di ricerca e sviluppo per la mobilità. Il programma sarà poi integrato da convegni collaterali, legati come sempre a tematiche d’attualità, con focus sulla mobilità elettrica.

“Anche quest’anno – conclude perciò Cavion – speriamo di stupire, mantenendo fede alle parole di Arthur C. Clarke, autore di fantascienza e inventore britannico, secondo il quale ‘ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia’”.