• Home
  • MALO
  • Area Alto Vicentino: successo per il secondo incontro formativo di Confartigianato Vicenza sul tema detrazioni fiscali

Area Alto Vicentino: successo per il secondo incontro formativo di Confartigianato Vicenza sul tema detrazioni fiscali

SI è svolto alcuni giorni fa nella sede del Mandamento di Malo di Confartigianato Vicenza il secondo incontro formativo rivolto alle aziende del Sistema Casa e del Sistema Legno dei Mandamenti di Arsiero, Malo, Schio e Thiene, appartenenti all’Area Alto Vicentino.
“La modalità proposta già nel primo incontro – ha detto Andrea Nardello, presidente del Mandamento di Malo – si differenzia dal corso di formazione “classico” e anche dall’incontro tecnico. Si posiziona nel mezzo per fornire in modo interattivo tutte le informazioni necessarie e allo stesso tempo coinvolgendo i partecipanti per permettere loro di essere parte attiva del momento formativo”
Durante la prima serata svoltasi a fine maggio i relatori l’arch. Dario Ferrari e l’esperto di Confartigianato Vicenza Giuliano Coin, con esempi pratici di cantieri hanno illustrato ai presenti le opportunità offerte dalle detrazioni fiscali vigenti.
L’arch. Matteo Conte durante questo secondo incontro ha fornito spunti sulle possibili strade da seguire per soddisfare le esigenze del cliente.
Partendo dalla propria esperienza ha raccontato ai presenti l’importanza di comunicare in maniera efficace con il cliente. Ha posto l’attenzione su quali sono i fattori importanti durante l’incontro con un nuovo potenziale cliente.
I gesti, le parole, l’atteggiamento, la stretta di mano, la distanza, il saluto, il sorriso sono tutti approcci che possono cambiare la trattativa in corso.
Agli imprenditori presenti ha spiegato che un’altra carta vincente nel rapporto con il proprio cliente, è saper trasmettere la passione per il proprio lavoro. Le persone sono attratte da coloro che sanno spiegare il perché hanno deciso di fare quotidianamente la propria mansione. Molti descrivono il come e cosa fanno, ma non riescono a spiegare il perché lo fanno.
Nell’approccio quotidiano con il cliente è importante ascoltarlo e porre a lui domande semplici che permettono di capire le sue esigenze.
Nel caso specifico in cui il committente chieda informazioni anche non pertinenti al proprio lavoro è importante la collaborazione, intesa come saper fare rete, networking e costruire relazioni.
Conte ha suggerito ai presenti di circondarsi di una rete di professionisti/colleghi/artigiani interessati ad aiutarli e a restituire il valore che gli dai, giorno per giorno.
Cercare le risposte da soli su temi non pertinenti al proprio ambito non è semplice ed è dispendioso anche a livello di tempo, poter contare su una squadra di colleghi da chiamare per chiedere informazioni permette di fornire al cliente una risposta rapida, professionale e competente.
Condividere le proprie competenze è un modo per ampliare i propri contatti, è importante saper dare per poter ricevere.